lunedì 8 dicembre 2008

ML DIARY S.128: 08 DIC - 14 DIC 2008

E questa prima settimana LIVE inizia con un dubbio tecnico causato come spesso accade a causa dei ritardi burocratici: fatto sta che al momento non sono ancora in grado di dirvi nè se, nè da dove andranno in onda le ML di this week.
Quindi vi invito a navigare sul nostro blog per poter essere aggiornati in real time di tanto quanto riusciremo a fare.

Naturalmente, come accade ogni volta che la ML si trasferisce in Piazza, cambiano le scalette e i jingles: riguardo questi ultimi, torneranno quelli tradizionali live, mentre riguardo alle prime, conserveranno le rubriche principali (Tormento, Charts, News ecc...) alle quali sarà affiancata una "Your TOP10" particolare: questa week prenderemo confidenza col nuovo mixer e la nostra nuova casa: dalla prossima every week ospiteremo una di voi (parlo al femminile proprio perchè come già scritto da tempo, la Radio sta cercando nuove voci del gentil sesso).
Prenotatevi anche per email (e velocemente anche perchè le weeks disponibili non sono poi così tante).
STEVEBi

Piazzetta ML S.114

Quando ci sarà la prima Piazzetta LIVE? Lo scoprirete solo ascoltando, anzi, in questo caso, navigando: è ancora tutto da decidere.
Naturalmente come sempre i primi che saranno aggiornati saranno tutti i boys and girls che ci seguono sul blog.
STEVEBi

4 dicembre 2008: LIONS Club Lucca in "stasera JAZZ" (2)

Come promesso, eccomi a stilare un resoconto della serata. Anzi, vorrei, come è giusto che sia, che un giudizio, un voto, una critica arrivasse proprio da parte vostra, anche perchè, svelando il segreto sul mio ruolo in questa serata, capirete che quella sera, sono stato la persona all'interno del Teatro meno adatta a poterlo fare.
Il mio ruolo era quello di narratore, o se preferite da "Virgilio moderno", come mi ha definito Antonio Parpinelli (uno degli organizzatori della serata) nella presentazione iniziale e finale: e come tale, la mia posizione nascosta nel backstage (sotto un'immagine rubata durante le prove scattata proprio da Antonio) rimanderà un mio personale giudizio al momento in cui arriverà un DVD che guarderò e soprattutto ascolterò.



Però sono in grado di scrivere, e voglio farlo, qualcosa sugli amici che hanno reso possibile questa bella serata che, prima di tutto, così come accadeva durante le prove, è letteralmente volata via. Tutto questo grazie alla bravura di Meme and friends e alla voce come sempre stupenda di Alessia (non è una novità: se navigate sulle pagine del blog che vi parlano dei saggi della scuola di musica JAM, che ormai presento da tanti anni, leggerete la stessa cosa).
Come ho detto loro personalmente sul palco, è stupendo vedere, notare, capire, vedere quell'amore, gioia e felicità che esprimono nel suonare il loro strumento (e anche questa, mi preme sottolinearlo, non è una novità): e il risultato finale, quindi, non potrebbe essere diverso da un grande successo.
Ma anche chi sta dietro tutto questo, e parlo di Antonio P., e che cerca di coordinare il tutto ascoltando centinaia e centinaia di domande, richieste, emergenze, è stato svolto ... come sopra.
Alla fine, ecco perchè il tutto è scivolato via in un attimo: l'affiatamento e la capacità di amalgamare i vari ruoli di uno spettacolo di questo tipo (che non dimentichiamoci era un "numero 0", ed allora questa è stata una verà e propria novità) ha reso possibile tanto quanto avete appena letto.
Signore e Signori, anzi, Ladies and gentleman, ecco a voi quello che è stato "stasera JAZZ", anzi GIASS (...qualcuno capirà :)))

STEVEBi