martedì 6 marzo 2012

Grave alluvione Acre (Brasile): diocesi di Rio Branco completamente allagata

Quelle che vedete a fianco (cliccarci sopra per ingrandirle) sono alcune delle foto inviate da Luca Bianucci che relative alla grave alluvione nella diocesi di Rio Branco nell’Acre in Brasile:  completamente allagata a seguito di una incessante alluvione che da due settimane imperversa sulla zona: 10 città su 22 sono state colpite, circa 135mila persone hanno avuto danni alle abitazioni dalle esondazioni di fiumi e torrenti, nella città di Rio Branco 3 parrocchie sono alluvionate, Chiese e canoniche sono state abbandonate, alcuni quartieri della città sono ancora isolati, persi contatti con alcune zone del territorio.
La diocesi di Rio Branco sta collaborando con la protezione civile brasiliana e i due missionari lucchesi Luca Bianucci e don Massimo Lombardi stanno coordinando alcuni interventi.
Nelle email pervenute all’Ufficio missionario diocesano si legge: "10 città su 22 sono state colpite dall’alluvione nello stato dell’Acre. Su una popolazione complessiva di circa 732.793 persone la protezione civile stima che 134.924 hanno subito dei danni a causa delle esondazioni. Nelle città di Brasiléia e Rio Branco è stato decretato lo stato di calamità naturale. Si stima che solo a Rio Branco le persone colpite dall’alluvione sono circa 102.503"
"Alcune delle nostre comunità sono irraggiungibili, perché completamente allagate. Nella città di Rio Branco 3 parrocchie (S.Sebastião, Cristo Libertador e Imaculada) hanno avuto grandi problemi: la  parrocchia Immaculada (dove si trova il quartiere Taquari) e la casa parrocchiale sono state  sommerse dall’acqua ed i sacerdoti (un haitiano, e due francesi) sono stati costretti a fuggire nella Casa del Clero>>.  Continua Luca Bianucci <Brasileia è al 95% sott´acqua, compresa la canonica e la Chiesa, manca energia elettrica e le comunicazioni sono interrotte. Ad Assis Brasil, le case (tra cui la canonica) sono diventate piccole isole in mezzo all’acqua. A Boca do Acre, Stato di Amazzonia, ma che appartiene alla diocesi di Rio Branco, da più di una settimana abbiamo perso i contatti  con i due dei nostri sacerdoti. Si assiste a una forte mobilitazione di tutta la società civile e dei diversi apparati di assistenza nel disperato tentativo di fronteggiare questo difficile momento che sta mettendo in ginocchio un intero stato."

I progetti avviati e sostenuti dalla Diocesi di Lucca in Brasile spaziano dal campo educativo a quello sanitario, nello specifico gli interventi puntano rispettivamente alla lotta contro l’abbandono infantile per promuovere percorsi di accoglienza e formazione dei bambini di strada e lotta contro la lebbra, fenomeno ancora in crescita in Brasile, per combattere la stigmatizzazione e l’esclusione sociale.
A fronte di questa situazione la diocesi di Lucca, attraverso il Centro per la Cooperazione Missionaria si è attivato per costituire un fondo di solidarietà, su cui versare il proprio contributo.
Cassa di Risparmio di Lucca Pisa Livorno, IBAN 51 N 06200 13701 000000150384. 
Intestato ad Arcidiocesi di Lucca – Ufficio Missionario, Causale “emergenza alluvione Rio Branco 2012” 
Per ulteriori informazioni vedere anche il sito di uno dei più importanti telegiornali del Brasile, il Rede Globo.



STEVEBi