martedì 29 maggio 2012

SOUNDBOOK si sposta nei mitici anni '60

Ancora una puntata speciale e particolare this week non solo perchè dedicherà il suo 2^ speciale a ROBIN GIBB scomparso da poco più di una week.
Questa relativa agli "Speciali" è una nuova rubrica che ho voluto introdurre all'interno dello scorso Volume, rispettando così al 100% il progetto iniziale di questo programma da me ideato nel 1986 e poi messo in un cassetto. Dopo poco pù di un anno di vita ci siamo fatti (e Vi abbiamo fatto) così un regalo che speriamo abbiate gradito.
Ma non finiscono qui le sorprese considerando che last week abbiamo concluso l'analisi del mitico decennio '80: per proseguire abbiamo deciso di ritornare ancora più indietro, programmando la fermata della Time Machine, come avrete notato nel post dedicato alla scaletta del Volume  n.XXXXXX,  al decennio '60.
Ad esso saranno dedicati i prossimi Volumi di SOUNDBOOK che permetteranno così a chi già c'era, di riassaporare il clima particolare di quel decennio: a chi non c'era, invece, di scoprire, magari anche per la prima volta, le versioni originali di alcuni brani oggi riproposti in chiave moderna (leggi REMIX).

STEVEBi

2: Kylie Minogue e Carrie Underwood

Due donne stupende. Due generi musicali che ci fanno da una parte (Kylie) ripensare al passato, dall'altra (Carrie) ad un altro genere musicale non molto diffuso nella nostra penisola, il country.
Due songs che rappresentano il presente (Minogue) ed il futuro (Underwood).
La prima è appena uscita sul mercato discografico internazionale quindi è ufficiale; la seconda invece è una delle nostre previews ufficiali.
Abbiamo detto che la simpatica australiana ci fà ripensare a quando nella seconda metà del decennio 80 fù scoperta e lanciata dal trio prezzemolino di produzione Stock-Aitken-Waterman ed ottenne il suo primo grande successo con "I should be so lucky". Di ritorno vittoriosa da una battaglia combattuta con forza e tenacia contro una brutta malattia, si ripropone con un ritmo che non lascia davvero dubbi sul suo stato di salute attuale. Graffiante e travolgente! Il titolo: "Timebomb".
La cantautrice country americana invece ci fà ancora una volta apprezzare quel suo pop-country che ormai dal 2005 inonda con successo radio e tv. Non è la prima volta che ve la segnaliamo: anzi. Già nel 2008 ci eravamo permessi di scrivere "già segnalate a suo tempo"... Il titolo: "See You Again"...
... and have a nice day!


STEVEBi