sabato 14 luglio 2012

Boy George ritorna con i Culture Club

"Do you really want to hurt me?" (sotto il video) ... probabilmente quando nel 1983 Mr.Boy George la realizzò con i suoi Culture Club, immaginava le fratture che avrebbero fatto sciogliere un gruppo che sembra potersi riformare ancora una volta. Voci di corridoio parlano di un album con canzoni romantiche, melodiche, un pò di reggae ma niente pop.



Quindi la pace che sembra essere stata da lui fatta con il resto del gruppo, anticipa l'uscita alla fine dell'anno di un album che segnerà il loro ritorno.
Di sicuro per ora c'è che sta per uscire "Boy Calendar George", l'album personale del leader della band britannica.
Ancora una trovata pubblicitaria, oppure? Restiamo (con piacere) in attesa.
Per chi nel frattempo volesse approfondire la conoscenza di questo gruppo, consigliamo questi che sono solo alcuni dei loro grandi successi: Victims e Karmachamaleon (1983), TheWarSong (1984), Love Is Love (1985), Move Away (1986). Per chi invece volesse farlo invece relativamente al leader del gruppo (all'anagrafe George O'Dowd) consigliamo di fare alcune ricerche su Angela Dust, Jesus Loves You, Dubversive e, infine, The Twin.

STEVEBi

SUMMER FESTIVAL 2012: Kasabian


Come sempre facciamo quando ci troviamo a parlare di un artista/gruppo  che ha scelto un nome d’arte per la propria carriera, anche per questo gruppo rock britannico ci siamo chiesti da dove derivasse. 
Il loro nome in realtà è un cognome, quello di Linda Kasabian, accolita di Charles Manson e diventata poi testimone nel processo per la famosa strage di Bel Air che ispirò “Helter skelter” una delle canzoni realizzati dai Beatles.
Dopo aver debuttato nel 2004 con grande successo, i Kasabian lo consolidano con l’album datato 2009 che precede l’ultimo uscito lo scorso anno "Velociraptor “ dedicato “all'unico dinosauro in grado di sconfiggere il Tyrannosaurus Rex", spiega il chitarrista e compositore della band Serge Pizzorno. Ed è stato proprio quest’ultimo album che ha permesso loro di ottenere un successo non più solamente britannico ma internazionale.
Simpatico ricordare le origini genovesi del padre del chitarrista e compositore della band Sergio Lorenzo "Serge" Pizzorno: così come l’elenco completo delle sue chitarre tra cui anche dei pezzi rari sogno di tutti gli appassionati.

Il concerto sarà trasmesso in diretta dalle ore 21 su Radio2 RAI .

Kasabian (15 luglio): posto unico in piedi 30 euro;
Roger Hodgson (18 luglio): platea non numerata 40 euro;
Franco Battiato (20 luglio): I platea numerata 50 euro, II platea non numerata 30 euro;
Duran Duran (21 luglio): platea numerata 45 euro, posto unico 34 euro;
Tony Bennett/Giorgia (28 luglio): I platea numerata 45 euro, II platea non numerata 34 euro;
Toto (29 luglio): posto unico in piedi 32 euro.

Le serate a ingresso libero saranno:
- quella del 19 luglio con la MagicaBoola Brass Band;
- quella del 27 luglio dedicata alla finale del concorso «Summer Giovani».

SOUNDBOOK musica da leggere, ha dedicato a Norah Jones e ai Kasabian uno special andato in onda all'interno del Volume n. XXXXXXV Giovedì 12 Luglio dalle 21 su Radio Duemila.