martedì 14 maggio 2013

Charts of the week: settimana n.20 anno 2013


Benritrovati nella week n.20 del 2013 che passerà alla storia come la scorsa, ovverosia come di transizione. Così comr con molto piacere possiamo scrivere once again che dando una semplice occhiata all'intero articolo, noterete molti link a fianco delle songs relative a ciascuna delle 5 classifiche analizzate, segno delle ottime scelte fatte ancora una volta sia come 'Preview' che come 'Tormento'.
Ecco i particolari.


Dopo 2 weeks consecutive per Rihanna feat Mikky Ekko con il loro ultimo singolo 'Stay' arriva in vetta un'altra nostra ex-preview firmata Justin Timberlake ed intitolata 'Mirrors' (qui la ns preview).
Ancora in salita la nuova di Avril Lavigne 'Here's To Never Growing Up' (qui la ns preview) mentre i Maroon 5 dopo l'esordio della last week, fanno un salto in avanti di 21 posizioni con 'Love Somebody' (qui la ns preview).
Infine, da segnalare, l'entrata nella TOP10 a stelle e strisce di Demi Lovato con il nostro ex TORMENTO del mese di Marzo 2013 'Heart Attack'.


A seguire le N.E. ed i passi in avanti più importanti nella TOP100: (in ordine, posizione attuale, posizione settimana scorsa e, in caso di ns preview, il link di quest'ultima):

02     03          Macklemore & Ryan Lewis feat Ray Dalton - Can't Hold Us
07     09          Demi Lovato - Heart Attack (TORMENTO Marzo 2013)
08     10          Icona Pop - I Love It
12     18          Ariana Grande feat Mac Miller - The Way
19     28          Jason Derulo - The Other Side
27     36          Daft Punk feat Pharrell Williams - Get Lucky
30     new        Mariah Carey feat Miguel - #Beautiful
40     45          Avril Lavigne - Here's To Never Growing Up (qui la ns preview)
58     71          Robin Thicke - Blurred Lines
71     80          Sean Kingston feat Chris Brown & Wiz Khalifa - Beat It
76     new        Bruno Mars - Treasure
77     100        Nicki Minaj feat Lil Wayne - High School
78     99          Maroon 5 - Love Somebody (qui la ns preview)
79     87          Labrinth feat Emelie Sande - Beneath Your Beautiful
82     95          Anthony Hamilton - Best Of Me
86     new        Tamar Braxton - The One
90     new        Jaron Freeman-Fox - Clarity
91     new        Neon Trees - Everybody Talks
100   new        Ke$ha feat will.i.am - Crazy Kids





I Daft Punk ft Pharrell Williams con 'Get Lucky' hanno trovato il giusto portafortuna: si confermano infatti in vetta per la 3a week consecutiva. 
Settimana inpegnatissima per la Musicland tanto da non avere il tempo di segnalarvelo in modo particolare: ci limitamo a scolpire qui un 'pay attention' relativo al nuovo singolo di Mariah Carey ft Miguel intitolato semplicemente 'Beautiful'.
Infine, sottolineiamo due belle e storiche R.E. firmate Black Eyed Peas e Tracy Champman: sono le sorprese che ci regala la chart UK this week.

Scendendo all'interno della TOP100 vogliamo segnalarVi le variazioni che ci riguardano perchè relative alle ns preview; (in ordine, posizione attuale, settimana scorsa, settimane di permanenza in chart e, in caso di ns preview, il link di quest'ultima):

2     NEW  01     SO GOOD TO ME CHRIS MALINCHAK
3     4up     09     LET HER GO PASSENGER
6     NEW  01     THIS IS WHAT IT FEELS LIKE ARMIN VAN BUUREN FT T GUTHRIE
19   NEW  01     PANIC CORD GABRIELLE APLIN
26   32up   09     STILL INTO YOU PARAMORE
36   NEW  54     ORDINARY PEOPLE JOHN LEGEND
39   NEW  01     BEAUTIFUL MARIAH CAREY FT MIGUEL
40   NEW  37     WHERE IS THE LOVE BLACK EYED PEAS
41   87up   86     FAST CAR TRACY CHAPMAN
43   NEW  01     POWER GLOVE KNIFE PARTY
44   52up  178     DON'T STOP BELIEVIN' JOURNEY
47   NEW  54     TAKE CARE DRAKE FT RIHANNA
48   79up   03     YOUNG AND BEAUTIFUL LANA DEL REY
53   NEW  01     ONE IN A MILLION DRUMSOUND & BASSLINE SMITH
63   123up 02     BUST YOUR WINDOWS JAZMINE SULLIVAN
65   157up 13     PLEASE DON'T SAY YOU LOVE ME GABRIELLE APLIN
66   NEW  04     NO CHURCH IN THE WILD JAY-Z / KANYE WEST / F OCEAN (ROC-A-FELLA)
81   NEW  01     REVERSE SKYDIVING HOT NATURED FT ANABEL ENGLUND


Oltre alla consueta ondata di flashback in fondo alla classifica (che ormai da alcuni mesi si ripete ogni settimana) in mezzo a quest'ultima al n.93, si affaccia per la prima volta il nostro attuale 'Tormento' ed ex-preview.




Dopo 4 settimane consecutive eravamo curiosi di sapere chi lo avrebbe ucciso: ed è arrivata la risposta. I Club Dogo con "P.E.S." conquistano la vetta italiana per la prima volta. Continua la salita fino al n.2 di
"Necessità Lunatica" firmata Marco Carta. La N.E. più alta questa settimana si trova al n.
Italia: quella attuale è la quarta settimana consecutiva di vetta per il Pulcino Pio, ancora una volta il singolo più venduto nella penisola. Una sola N.E. nella TOP10 firmata da Asaf Avidan & The Mojos con "One Day / Reckoning Song". In ITALIA, solo una N.E firmata Asaf Avidan and the Mojos con "One Day/Reckoning Song" e la salita di quelle della scora week, ovverosia "Hall of Fame" degli Script ft. Will.I.Am e Ancora in salita una delle ns ultime sgnalazioni, ovverosia "Little Talks" firmata Of Monsters And Men. Un altro singolo da noi sottolineato, guadagna ancoca posizioni all'interno della TOP10 ed è l'unico che lo fa nella TOP 5 salendo dall nr.5 al n.4: è "One More Night" dei Maroon 5 che, ancora una volta, fanno parlare di loro.

'Get Lucky' il nuovo singolo dei Daft Punk ft Pharell Williams si conferma in vetta alla classifica tricolore per la seconda settimana consecutiva.

A seguire le N.E. ed i passi in avanti più importanti nella TOP20: (posizione attuale, settimana scorsa, settimane di permanenza in chart e, in caso di ns preview, il link di quest'ultima):

04     08     10     I'M IN LOVE OLA
05     07     07     MY HEAD IS A JUNGLE WANKELMUT & EMMA LOUISE
08     14     09     CIGNO NERO FEDEZ FEAT. FRANCESCA MICHIELIN
09     10     06     PLAY HARD DAVID GUETTA FEAT. NE-YO ft AKON




Come last week anche questa sono davvero pochissime le variazioni all'interno di una TOP100 quasi completamente immobile:nessun cambiamento quindi in vetta dove si confermaper la 4a week consecutiva  la 'nostra' P!nk feat. Nate Ruess con 'Just Give Me A Reason' (qui la ns preview)



A seguire le N.E. ed i passi in avanti più importanti nella TOP100: (posizione attuale, settimana scorsa e, in caso di ns preview, il link di quest'ultima):

02     03          Bruno Mars - When I Was Your Man (nostro 'Tormento' Febbraio 2013)
05     06          Pitbull feat Christina Aguilera - Feel This Moment
06     11          Passenger - Let Her Go
10     12          Macklemore & Ryan Lewis - Can't Hold Us
11     14          will.i.am feat Justin Bieber - #thatPOWER
14     28          Calvin Harris feat Ellie Goulding - I Need Your Love
20     37          David Guetta feat Ne-Yo & Akon - Play Hard
25     48          Daft Punk feat Pharrell Williams - Get Lucky
41     69          Robin Thicke feat T.I. & Pharrell - Blurred Lines
52     new        Psy - Gentleman
64     85          Little Mix feat Missy Elliott - How Ya Doin' (qui la ns preview)
78     93          Texas - The Conversation
97     new        Loveable Rogues - What A Night
99     new        Gabrielle Aplin - Panic Cord





La 'nostra' P!nk feat Nate Ruess con 'Just Give Me A Reason' (qui la ns preview) si conferma in vetta per la 6a week consecutiva arrivando così per la 4a consecutiva a capitanarla contemporaneamente a quella europea.
Da segnalare il doppio piazzamento di Bruno Mars all'interno della TOP20 come vedete sotto.


A seguire le N.E. ed i passi in avanti più importanti nella TOP20: (posizione attuale, settimana scorsa, settimane di permanenza in chart e, in caso di ns preview, il link di quest'ultima):

02    03    09    "Can't Hold Us" Macklemore & Ryan Lewis Feat. Ray Dalton   
03    05    16    "Stay" Rihanna Feat. Mikky Ekko   
04    06    15    "When I Was Your Man" Bruno Mars (nostro 'Tormento' Febbraio 2013)
05    08    13    "Feel This Moment" Pitbull Feat. Christina Aguilera   
06    07    24    "Thrift Shop" Macklemore & Ryan Lewis Feat. Wanz   
07    09    07    "Thatpower" Will.i.am Feat. Justin Bieber   
08    12    13    "Radioactive" Imagine Dragons   
09    11    04    "Gentleman" Psy   
10    13    11    "I Love It" Icona Pop Feat. Charli Xcx   
11    20    04    "I Need Your Love" Calvin Harris Feat. Ellie Goulding   
12    14    23    "Scream And Shout" Will.i.am Feat. Britney Spears   
13    17    31    "Locked Out Of Heaven" Bruno Mars (qui la ns preview)         
14    16    16    "Suit & Tie" Justin Timberlake Feat. Jay-z   
15    24    07    "Cruise" Florida Georgia Line   
16    21    10    "My Songs Know What You Did In The Dark" Fall Out Boy   
17    34    03    "Come And Get It" Selena Gomez   
18    23    27    "I Knew You Were Trouble" Taylor Swift   
19    22    24    "Troublemaker" Olly Murs Feat. Flo Rida   
20    32    03    "Waiting All Night" Rudimental Feat. Ella Eyre


Appuntamento che scivola via alla prossima settimana per continuare la serie di aggiornamenti, previews, curiosità e chicche che solo in Musicland riuscite a trovare.

Archivio CHARTS of the WEEK


Stefano Barsotti

EUROFESTIVAL 2013: stasera, su RAI 5, ore 21, al via la prima semifinale dell'Eurovision Song Contest.

In Italia si può votare via SMS al numero 4770772, aggiungendo il codice del cantante; oppure attraverso la nuovissima applicazione per Smartphone e Tablet.

“GOOD EVENING, EUROPE!”

E' questa la fatidica frase che dà ufficialmente il via alla gara canora europea. Quest'anno toccherà a Petra Mede, attrice comica molto famosa in Svezia. Un palcoscenico non eccessivamente grande, ma che spazia con effetti tridimensionali e con dei sali-e-scendi a forma di prismi, accoglierà stasera i cantanti di sedici nazioni che, a fine serata, resteranno in dieci per la finale, dopo il lavoro delle giurie. In ogni paese si è svolta nei mesi passati la selezione dei cantanti senza vincoli di nazionalità e con modalità diverse (scelta interna o attraverso un festival apposito).

Tra le regole della gara è stato stabilito che la canzone non deve durare più di 3 minuti e può essere di qualsiasi genere e cantata in qualunque lingua.

Dal 2008, per l'alto numero di paesi iscritti al concorso, il regolamento prevede due semifinali a cui vi accedono tutti ad eccezione dei Big (Francia, Germania, Regno Unito, Spagna e Italia dal 2011), fondatori dell'EBU, (la rete europea delle televisioni nazionali) e del paese ospitante, che passano direttamente in finale.
Dopo il sorteggio per stabilire l'assegnazione dei paesi nelle due semifinali, per l'ordine di esibizione di quest'anno la decisione è stata presa dai produttori i quali, per dare maggior ritmo all'evento, hanno creato una scaletta per evitare la sequenza di canzoni simili. Il sistema di votazione, attraverso il televoto e giurie apposite, prevede che ogni paese assegni un certo numero di punti alle 10 canzoni preferite: da 1 a 7 punti rispettivamente dalla decima alla quarta, 8 punti alla terza, 10 alla seconda e 12 alla prima, da cui la famosa frase "douze points" o “ twelve points” pronunciata dal cronista di turno in collegamento durante le operazioni di voto. Scontato che ogni paese non può votare per la propria canzone.

Anche quest’anno alla guida del commento delle serate dell’Eurovision Song Contest 2013 ci saranno le voci di Rai Radio 2. In particolare, Federica Gentile, già commentatrice lo scorso anno, guiderà la prima semifinale che si terrà su Rai 5, mentre il duo di Caterpillar AM costituito da Filippo Solibello e Marco Ardemagni, ci condurranno con le loro voci nel corso della finale del 18 Maggio su Rai2.

Ma ecco una breve presentazione dei cantanti e delle sedici canzoni che si esibiranno questa sera, accompagnate da un mio voto. Qui, invece troverete le 'Previews' firmate Musicland.

Austria, Natàlia Kelly, Shine. Dopo anni di modeste performance, l'Austria gioca una buona carta con questa cantante di origine americana, vincitrice nel 2011 del The Voice nazionale. Bella la voce e buone speranze di passare il turno. 7

Estonia, Birgit Oigemeel, Et Uus Saaks Alguse. Dopo aver partecipato nel 2008 e nel 2012 alle selezioni nazionali per rappresentare l'Estonia all'Eurovision Song Contest, ottenendo confortanti piazzamenti, quest'anno la venticinquenne Birgit ce l'ha fatta. Spazia dal rock-elettronic, al gospel fino a repertori di musica classica. In patria è anche un'affermata attrice teatrale. Si presenta sul palcoscenico di Malmö in dolce attesa. 6 ½

Slovenia, Hannah Mancini, Straight into love. Americana di Los Angeles, Hannah ha delle lontane origini italiane. Negli Stati Uniti ha lavorato in diverse colonne sonore per la “Disney Films”; inoltre è stata corista di Luis Miguel. Il brano che presenta ha un forte carattere pop. 6 ½

Croazia, Klapa s Mora, Mizerja. Il gruppo è composto dai maggiori musicisti croati di Klapa, uno stile di musica vocale tipico della Dalmazia che, nel 2012, è stato considerato dall’UNESCO “patrimonio intangibile dell’umanità”. I sei giovani cantanti, provenienti da cinque gruppi diversi specializzati nel Klapa, si esibiscono in un brano che tradotto sta per “tristezza”: si tratta, in effetti, di un canto lento molto melodico, forse poco “eurofestivaliero”. E' stata una scelta molto azzardata ma non è escluso il passaggio in finale: glielo auguriamo. 7

Danimarca, Emmelle de Forest, Only Teardrops. La diciannovenne biondina danese, che vanta origini nobiliari che risalgono alla regina Vittoria d'Inghilterra, ha iniziato con l'attività di cantante con rivisitazioni in chiave folk-blues di alcuni successi internazionali. Malgrado qualche accusa di plagio, la canzone che presenta a Malmo è tra le favorite alla vittoria finale. 7

Russia, Dina Garipova, What if. Dopo la esilarante performance delle “nonnine” che lo scorso anno ottennero un inatteso secondo posto, in questa edizione la Russia è rappresentata da una giovante studentessa di giornalismo con la passione della musica che le hanno consentito di ottenere riconoscimenti e una discreta notorietà nazionale. Dolce e soave la sua voce; un'interpretazione della canzone senz'altro convincente. 8

Ucraina, Zlata Ognevich, Gravity. Molti i consensi in Ucraina e nelle vicine repubbliche ex-sovietiche per questa giovane ragazza che attualmente abita a Kiev. Lo scorso anno vinse la selezione nazionale per la partecipazione all'ESC ma a Baku venne inviata un'altra cantante. La canzone, alquanto modesta, è invece tra quelle che passeranno il turno senza problemi. 5

Olanda, Anouk, Birds. Nata a L'Aia nel 1975, figlia di un cantante blues, ebbe nel 1997 un successo internazionale con la canzone Nobody’s wife. Vincitrice di due MTV Europe Music Awards, è considerata tra le più importanti cantanti olandesi. La sua musica si è sempre caratterizzata per le influenze di tipo pop, rock, ma anche soul, funky e hip. hop. Il brano Birds, scritto da lei insieme a Tore Johansson e Martin Gjerstal, è invece di una toccante e elegante soavità che sfiora il lirismo. Ottima la sua interpretazione. 10

Montenegro, Who See? Feat. Nina Zizic. Igranka. Un montenegrino, Adrian Lulgjuraj, e un albanese, Bledar Sejko, compongono il duo musicale: il primo è un avvocato ma tiene concerti in tutta l'area balcanica; il secondo, che ha vissuto anche in Italia, ha partecipato all'ESC del 2011 suonando la chitarra che accompagnava la connazionale Aurela Gace. Il brano che presentano è poco rappresentativo, con poche speranze andare in finale. Discutibile la scelta degli abiti da astronauti per i due cantanti. 4

Lituania, Andrius Pojavis, Something. Dopo aver fatto parte di più band e dopo una laurea di storia, si trasferisce a Dublino, in Irlanda, dove comincia a scrivere da solista. Nel 2012, invece, registra il suo album di debutto a Milano, ai Massive Arts Studio: i legami con la città italiana figurano anche nella “cartolina” che introduce il suo brano prima dell'esibizione. La canzone che presenta all'ESC ha avuto un notevole riscontro in patria ma pensiamo che la qualificazione sia a rischio. 6

Bielorussia, Alyona Lanskaya, Solayoh. Atleta e cantante, Alyona aveva vinto anche lo scorso anno la selezione nazionale per l'ESC ma le voci di voti truccati la convinsero a rinunciare al concorso europeo. Quest'anno ha avuto la “consolazione” di vincere: ci sono molte attese su di lei dalla delegazione nazionale ma il brano scelto ricalca canzoni già passate sul palco dell'Eurovision. 4

Moldova, Aliona Moon, O mie. Dai ritmi etnici trasmessi dalla madre, è passata con il tempo a far parte di gruppi pop. Lo scorso anno ha partecipato come corista di Pasha Parfeni, lo stessa che quest'anno le ha scritto la canzone per Malmö. E' tra le più deboli interpretazioni di questa edizione. 5

Irlanda, Ryan Dolan, Only Love Survives. L'attività di Dolan è stata soprattutto quella di supporter; quest'anno è stato scelto per rappresentare l'Irlanda con una bella canzone che oscura la doppia presenta degli sciagurati fratelli Jedward che si sono presentati nel 2011 nel 2012 e di cui lo stesso Dolan ha fatto da supporter. 7

Cipro, Despina Olympiou, An me Thimase. Per la sua canzone sono scontati i voti della Grecia, dove Despina lavora fin dal 1992, ma anche dalla Spagna potrebbero giungere buoni voti, visto che il brano è stato tradotto in spagnolo col titolo Si me recuerdas, ottenendo un discreto successo. 6

Belgio, Roberto Bellarosa, Love Kills. Nato nel 1994 in Vallonia da genitori di origini italiane, non ha voluto dedicarsi al calcio come i fratelli ma al canto Il suo primo album, Ma voie, ha ottenuto confortanti indici di gradimento. Il brano presentato è stato scelto dal pubblico: decisamente poco interessante ma alla prova generale ha convinto di più. 5

Serbia, Moje 3, Ljubav je svuda. Sara, una delle tre ragazze che formano il gruppo ha vissuto a Roma. La performance è divertente ma nel complesso ci sembra che il brano sia poco incisivo sul piano musicale e, salvo qualche punto ottenuto dai paesi limitrofi, non crediamo al passaggio in finale. 5

Malmő, 14 maggio 2013 - Claudio Casini