domenica 11 maggio 2014

Eurovision Song Contest: dopo 48 anni vince l'Austria


Dal nostro inviato Claudio Casini

Dopo 48 anni l'Austria vince l'Eurovision Song Contest

CONCHITA WURST TRIONFA A COPENHAGEN

Secondi i Paesi Bassi, seguiti dalla Svezia. Emma, un ventunesimo posto


Ma ho proprio vinto io?” chiede Conchita incredula al capo della delegazione austriaca durante la conferenza stampa. “Jaaa!”.

Commossa e sorridente trattiene il trofeo di cristallo che mostra orgogliosa ai giornalisti e ai fotografi.
Per lei è senz'altro un momento importante della sua vita: la vittoria è il riconoscimento di una scelta che Conchita ha fatto su se stessa, rinascendo come una fenice, come recita il titolo della canzone.

Con 290 voti ha distanziato i due cantanti olandesi, secondi con 238 voti e l'altra favorita, la svedese Sanna Nielsen. Aram P3, dell'Armenia, è quarto, seguito dal bravissimo cantante ungherese Andràs Kallay Saunders. Ucraina e Russia si trovano al sesto e al settimo posto: in particolare, l'esibizione delle due gemelle russe e i voti alti che sono stati a loro assegnati hanno ricevuto dal pubblico dell'Arena fischi e disapprovazioni per le note questioni politiche e, soprattutto, per la minacce di abbandonare la gara per la presenza di Conchita Wurst. La Top 10 si chiude con il norvegese Carl Espen, che forse meritava qualcosa in più, la spagnola Ruth Lorenzo e il danese Basim.

Non è andata bene a Emma, solo ventunesima: i voti sono giunti da Malta (12), dall'Albania (10), dalla Macedonia (6), dalla Svizzera (2), dal Montenegro (2) e dalla Francia (1). Valentina Moneta ha chiuso invece al ventiquattresimo posto.

Ultima la Francia.

  Dunque, il prossimo anno l'ESC si trasferisce in Austria, quasi sicuramente a Vienna, e siamo sicuri che l'ORF, l'ente televisivo di stato, riuscirà a organizzare una manifestazione all'altezza della 60.ma edizione.
ARCHIVIO: - articoli  - foto

Eurovision Song Contest: and the winner is ... Musicland! Azzeccata once again!



Edizione 2014 Eurovision Song Contest: the winner is ... l'Austria.

Ricordiamo la nostra Preview: a livello 'commerciale' restava a casa cioè in Danimarca con Basim "per il sound e la qualità rispetto a tutte le altre": eccola infatti, immortalata nella Musicland 2.0 di LU 05.05.2014 andata in onda su QUIRadio (sotto) anche se senza dubbio, volendo invece premiare la song con criteri di qualità vocali, allora si spostava verso l'Austria (avevamo scritto che ci faceva 'paura' nel senso che poteva insidiare il trono. Ma anche, il 2 Maggio, che "...ci hanno colpito:... la voce di Conchita Wurst..."). Sopra, invece, ciò che avevamo scritto nel pomeriggio su Facebook.



Lo diciamo sempre relativamente al Festival di Sanremo e quindi possiamo ripeterlo anche in questo caso: saranno poi le varie classifiche internazionali a decidere il vero vincitore di questa edizione 2014 dell'ESC.

Questa la nostra classifica composta in diretta durante l'ascolto finale e terminata alle 23.00:

AUSTRIA senza dubbio una delle piu' belle voci e songs 8
DANIMARCA la migliore tra le commerciali 8
ITALIA 7

MALTA finalmente musica suonata con gli strumenti, bella song 7
PAESI BASSI bella proprio perchè ricorda 'Everybreathe u take' dei Police? 7
FINLANDIA meritano 'something better' delle altre songs 6,5
SAN MARINO qua un po' 'James Bondiana' e Robert Milesiana però dai... 'maybe' ... 6,5
SPAGNA lentone orecchiabile forse monotono bella voce 6,5
SVIZZERA simpatica ed orecchiabile fischiettata, belli i violini 6,5
BELARUS orecchiabile, carina la musica, refrain orecchiabile ma non decolla 6
RUSSIA brave le 2 gemelline 6
REGNO UNITO  niente di speciale 5,5
GRECIA brano commerciale dance orecchiabile ma monotona 5,5
ROMANIA belle le voci ma troppo commerciale 5,5
POLONIA simpatiche e 'accattivanti', ma la song... 5,5
SVEZIA orecchiabile il refrain bello il piano iniziale ma monotona 5
UKRAINE insomma, refrain orecchiabile ma niente di piu' 5
FRANCIA nel refrain ricordano Plastic Bertrand, insomma 4,5
AZERBAIJAN bella voce e musica, non commerciale, ma non decolla 4,5
ICELAND bravi e simpatici ma niente di piu' 4,5
SLOVENIA bello il flauto iniziale... stop 4,5
MONTENEGRO bella la musica (ricorda Valentina Giovagnini) ma non la song 3,5
UNGHERIA non ci piace 3,5
NORWAY non ci piace 3 (puo' prendere voti solo dal blocco scandinavo)
ARMENIA non ci piace 3
GERMANIA non ci piace 3

Ma torniamo a Copenhagen dal nostro inviato speciale Claudio Casini che tra poco ci invierà il racconto di questa finale davvero incredibile! Stay with us!


ARCHIVIO: - articoli  - foto


Stefano Barsotti

ML DIARY S.409: 11 - 17 MAG 2014

Superiamo con this week la metà del quinto mese dell'anno in corso con un impegno LIVE che da il via alla serie di quelli che tradizionalmente viviamo insiemo ogni fine primavera/estate.

Ma in questo caso si tratta di un esordio, di un'altra conquista della Musicland.

Anche se per la prima volta entreremo nei locali della scuola di musica Sinfonia, ci permettiamo di dire che giochiamo in casa, considerando che il Direttore, il M° Massimo Salotti, è, insieme a Lucia Morelli una delle pietre miliari del concorso canoro nazionale 'Fornaci In Canto' così come Vi diremo this week all'interno di un articolo che sarà proprio dedicato a questo evento musicale.

Ma a proposito di eventi musicali, impossibile non ricordare l'edizione dell'ESC 2014 che si è conclusa con la vittoria di Conchita Wurst. Un'altra avventura musicale che abbiamo avuto il piacere di vivere LIVE insieme al nostro inviato speciale C.Casini che da Copenhagen non si è fatto davvero sfuggire nulla (tutti gli articoli, foto, interviste e saluti potete trovarli all'interno della sezione dedicata).

Ma non appena terminato l'evento LIVE tutti pronti a vivere anche il primo, anzi considerando questa pagina consueta settimanale di diario, il 2^ che, come sempre, sarà on the web: stiamo parlando dell'appuntamento fisso del lunedì con la 'MusiclandOnTheWeb' ma anche on the air: su QUI radio, come ogni Lunedì che si rispetti, dalle 18 alle 20, la 7a puntata della Musicland 2.0 nella quale ascolterete tutto quelleo che avete letto appunto 'on the web'.

Martedì, invece, con 'ChartsOfTheWeek' ci tufferemo come sempre nelle più importanti chart nazionali ed internazionali, quelle UK, USA, ITALIA, EU e WORLD. Attenzione, perchè this week si prospetta davvero molto interessante soprattutto in riferimento alle n.1 e all'egemonia di Pharrell Williams... so stay tuned!

Giovedì, infine, arriverà il 2^ Vol. di 'Soundbook' dedicato ai successi del 1983: assolutamente da non perdere.

Stefano Barsotti