venerdì 24 ottobre 2014

Preview: tre proposte dagli USA (23/24/25 2014) Glen Campbell, Jessie J e Taylor Swift


Aggiornamento delle ore 10 di sabato 25.10.14: successo immediato di uno dei brani da noi scelti che viene segnalato in anteprima come NE al n.6 della chart mondiale della next week 44/2014!

Dalla classifica americana della week n.44 dell'anno in corso, ci permettiamo di segnalarVi in anteprima (martedì 28 tutti i dettagli nella puntata settimanale di 'ChartsOfTheWeek') tre novità che ci hanno colpito per motivi completamente diversi.

Ascoltandole, sarà facile capire il perchè.
Il primo brano, nella serie dei tre video che Vi proponiamo sotto, racconta una vita: quella di questo cantante, Glen Campbell, musicista e paroliere statunitense che in 50 anni ha pubblicato una sessantina di album con generi che spaziano dal country al rock passando per il folk. E' il suo saluto finale perchè, colpito dall'alzheimer, non potrà cantarne altre. Un video davvero bello, davvero toccante.

Il secondo, proposto dalla cantautrice americana Jessie J, ha, come dicevamo una volta, l'argento vivo addosso. 'Burnin' up' e' il secondo singolo estratto dal suo terzo album.

Infine il terzo ed ultimo, proposto dall'ormai nostra pupilla fin dal suo brano di esordio, Taylor Swift anche lei cantautrice americana che è riuscita a scalare la varie classifiche mondiali grazie alle songs pop country da lei proposte. Anche in questo caso si tratta di un secondo singolo questa volta estratto dal suo quinto album che prende il nome proprio dal suo anno di nascita '1989'. Ed è proprio questo il singolo che nella chart mondiale sta ottenendo il risultato ricordato nell'ultimora che trovate all'inizio dell'articolo (maggiori dettagli MA 28 nell'appuntamento settimanale con la 'ChartsOfTheWeek').









Stefano Barsotti

Spandau Ballet: dopo il film ecco il 'Soulboys of the western world tour' in Italia a Marzo 2015. Le date e il video del nuovo singolo.

Gli  Spandau Ballet sono  una  delle  grandi band simbolo  della  Gran Bretagna,  che  dai suoi esordi come gruppo di amici con sogni di celebrità alla fine del 1970, ha venduto oltre 25 milioni di dischi, ottenuto numerosi dischi di platino e 23 singoli di successo in tutto il mondo.

Non passò molto tempo prima che diventassero membri a pieno titolo del mondo dell'iconico Blitz Club e che si affermassero come uno dei migliori gruppi degli anni '80.

Trascorsi vent’anni, il gruppo si riformò nel 2009, intraprendendo un tour che fece il tutto esaurito.

Con l'uscita anche in Italia del film (con il quale per la prima volta la loro storia viene documentata) 'Soulboys Of The Western World', già acclamatissimo da critica e pubblico nel Regno Unito e secondo campione di incassi del paese, gli 'Spands' (anche noi nelle dirette radiofoniche '80s li presentavamo così) hannoannunciato  anche il loro ritorno dal vivo in un tour internazionale che toccherà l’Italia con 5 date nel Marzo 2015

Saranno infatti di nuovo in concerto insieme, per la prima volta dopo 'Reformation' (tour che nel 2009/2010 aveva visto la band finalmente riunita), e torneranno a calcare le scene dei palasport di Milano (24 marzo  Mediolanum Forum), Torino (26 marzo  Pala Alpitour), Padova (27 marzo PalaFabris),  Firenze (28 marzo Mandela Forum) e Roma (30 marzo PalaLottomatica) rinnovando il sodalizio con David Zard, che già nel 1985, 1986, 1987 e 1990 era stato l’organizzatore delle trionfali tournée che avevano consacrato il successo planetario della band.



Lo scorso 30 settembre, la band ha presentato in anteprima 'Soulboys Of The Western World' in  un Royal  Albert  Hall  completamente  sold  out,  riunendosi  su  un  palco  del Regno  Unito  per  la prima  volta  dal  2010  ed  eseguendo  alcuni  delle  hit  che  furono la colonna sonora di un’intera generazione.
La kermesse è stata celebrata come un evento unico, trasmesso via satellite in centinaia di  cinema  in tutto  il  Regno  Unito  e  in  Irlanda,  poichè  la  band  ritornava  ad  esibirsi  sul palco del Royal Albert Hall per la prima volta dal lancio di True nell'aprile del 1983.

Lo scorso 14 ottobre è inoltre uscito per Warner 'The Story: The Very Best of Spandau Ballet', una raccolta di tutti i loro più grandi successi oltre a tre nuove canzoni prodotte dal leggendario discografico Trevor Horn,  tra  cui  quello  che  nel Regno Unito è già un tormentone radiofonico 'This Is The Love' (che potete ascoltare sopra) e il prossimo singolo 'Steal'.

Da pochissimi giorni (23 ottobre) sono aperte le prevendite esclusivamente su Ticketone.it e (dal 24) anche nei punti vendita autorizzati.

Per ulteriori info www.spandauballet.com

Stefano Barsotti

LuccaSummerFestival: le foto e lo speciale del 2003 (2/6) CRAIG DAVID e ALANIS MORISSETTE


Secondo appuntamento dell'edizione 2003 dell'evento musicale estivo lucchese che continuo' con questo artista britannico che pochi anni prima fece non solo sognare tutti noi con la bellissima 'Walking Away' ma anche saltare con 'What's Your Flava?'.

Il ricordo per noi non può che essere speciale testimoniato dalla foto scattata nei camerini del 'Summer' non solo con l'artista ma anche con altri ospiti particolari che Vi riproponiamo sia nell'album sotto insieme alle altre di quell'11 Luglio di 11 anni fà che, a fianco, insieme ai suoi saluti alla Musicland.



Sotto lo speciale andato in onda sulle frequenza di Radio 2000.




Uno speciale che si occupò naturalmente anche di Alanis Morissette di scena il 13 Luglio di quell'anno (sotto l'album fotografico della serata).

SPECIALESUMMERFESTIVAL 2003 ALANIS MORISSETTE


L'appuntamento con la Time Machine scivola a venerdì prossimo 31.10: rivivremo insieme quello che fu il quarto e quinto concerto in programma. Sul palco dell'edizione 2003 salirono Elton John (15) e Simply Red (16.07).

Vi invitiamo anche a continuare a seguire anche la pagina Facebook 'Vogliamo il Summer Festival' con la quale è iniziata una simpaticissima collaborazione grazie alla quale sarete informati in tempo reale su tutto quello che accade sia nell'imminente Winter che nella prossima edizione di un Summer ancora tutto da scoprire.

ARCHIVIO:
SF2003 08 07 Toto

Stefano Barsotti