venerdì 9 novembre 2007

Il potere della musica.

E' venerdì sera. Sto riposando al caldo il mio braccio e la mia spalla ancora un pò doloranti. Ne approfitto per godermi le novità discografiche di questa week in Germania. Da tempo esiste là un gruppo, gli "US 5", che sta ottenendo un discreto successo: arriva l'ultimo brano. Lo stavo aspettando con ansia perchè avevo letto dai "Trailers" musicali che proprio "loro 5" avrebbero presentato il nuovo cd single dal titolo di "Too much Heaven". Questo titolo mi fà immediatamente venire in mente il grande successo dei 3 fratelli Gibb, i Bee Gees, da loro ottenuto nel lontano 1979. Erano i primi anni in cui iniziavo a giocare con i 45 giri, tra cui proprio anche questo che faceva parte dello stesso 33 dov'era contenuta anche l'altra hit "Tragedy".



Too Much Heaven - US5
Caricato da expose155

(Per cantarla, qui il testo e qui il video della versione originale dove il giovane Robyn è il primo a sinistra)

Adesso siamo però nel 2007: uno dei tre Gibb (Maurice) ci ha già lasciati dal 2005; un altro, Robyn, gemello di Maurice, ha deciso di fare come fece a suo tempo Elton John insieme ai Blue: ovverosia di sedersi ad un pianoforte per cantare insieme al gruppo: in quel caso venne fuori un'altra bella versione di "Sorry seems to be the hardest word". In questo caso. invece, stessa scenografia con il "babbo" seduto al piano con i 5 "figli" intorno. E a me, nonostante il riscaldamento acceso e la pesante copertura del mio collo e della mia spalla, sono venuti i brividi. Dentro.
STEVEBi

LAURA PAUSINI VINCE GRAMMY LATINO.

Laura Pausini continua a mietere successi internazionali. Dopo aver ricevuto la settimana scorsa a Montecarlo il suo terzo World Music Award, la cantante romagnola ha vinto a Las Vegas il Latin Grammy per il miglior album femminile, "Yo canto". L'edizione 2007 degli Oscar della musica latinoamericana e' stata dominata dal merengue e dalla bachata del dominicano Juan Luis Guerra, che ha portato a casa cinque statuette con la sua band 440. Anche Portorico sugli scudi con due premi ciascuno per il gruppo Calle 13 e per Ricky Martin. La Pausini ha celebrato il successo con un commosso ricordo di Luciano Pavarotti, a due mesi dalla scomparsa del maestro, e ha detto di sentirsi sempre piu' un'interprete "latina". "E' stata un'avventura incredibile essere amata e riconosciuta dalla comunita' latinoamericana da quando avevo 20 anni - ha raccontato - ora ne ho 33 e mi sento latina dalla testa ai piedi, sono molto orgogliosa di questo premio". Lo scorso anno la Pausini era diventata la prima cantante italiana a vincere un Grammy con il miglior album pop latino andato al suo "Escucha".



("Repubblica" 09.11.07)