domenica 4 maggio 2008

Grazie a Rai 1 e ad Antonella Clerici.

In questi ultimi sabato sera, non appena rientrato a casa, ho potuto, la prima volta casualmente, seguire la trasmissione "Ti lascio una canzone".
Le mie serate si sono poi sempre concluse con le lacrime agli occhi. Un'emozione incredibile sentire uscire dalla bocca di tanti piccoli bambini i testi, le parole di altrettante canzoni che sono ormai nella storia della musica. Ragazzi, bambini fortunati: che hanno avuto la fortuna di poter toccare con mano, anzi con le proprie corde vocali, la bellezza, i sentimenti e tutto quanto racchiudevano tutte le canzoni riproposte sul palco dell'Ariston.
Anche noi con la nostra trasmissione abbiamo sempre avuto, nel nostro piccolo, lo stesso obiettivo e cercheremo di non tradire mai questa caratteristica che riteniamo essere di fondamentale importanza.
Così come quelle lacrime che sono scese giù.
STEVEBi