mercoledì 8 agosto 2012

Eccoli! Sono i 3 vincitori di Fornaci in...canto 2012



Organizzato dall’Associazione culturale Venti d’Arte e Associazione Musica Barga sotto la Direzione Artistica del M° Massimo Salotti, la supervisione della responsabile di Produzione Lucia Morelli e l’importante sostegno del Comune di Barga, della Provincia di Lucca, lo scorso 28 Luglio in piazza IV Novembre è “andata in onda” la 4^ edizione del concorso canoro nazionale “Fornaci In..Canto”. 

La prima edizione della sezione dedicata ai solisti, se l’aggiudicò Gerardo Attanasio; la seconda Elisa Ferretti, quella dello scorso anno, Gianmarco Cannone. Per rispettare la regola di alternanza non poteva che essere allora una voce femminile a vincere la 4^ edizione di "Fornaci in...canto". Ed è stata proprio quella di Elisa Pucci (di seguito indicata con EP, nella foto sopra) che ha trionfato sul palco naturale di piazza IV Novembre.


In riferimento alla sezione Kidz (che non era presente nella prima edizione del concorso), invece, dopo Benedetta Chelini (2010) e Giulia Fredianelli (2011), si è classificata prima Caterina Pieretti (di seguito indicata con CP, nella foto a fianco).

Infine, per le Bands, dopo gli Alter Ego, The Unnameds e i Soundset, i Violet Rush (di seguito indicati con VR, nella foto sotto) sono saliti sul gradino più alto del podio fornacino.

Li abbiamo intervistati per Luccanews.Tv/Musicland  ponendo a tutti e tre i vincitori le stesse domande.
Alla fine dell'intervista, troverete una serie di links con i quali potrete leggere gli articoli e riascoltare le interviste realizzate durante le prime tre edizioni del concorso.

(ringraziamo per le foto il "GiornalediBargaNews.com" e i vincitori stessi che ce le hanno inviate)





Quando e perchè hai(avete) deciso di partecipare al concorso?
CP.:” Perché avevo già partecipato ma non mi era andata bene. Quest'anno ho ritentato e ho avuto dei buonissimi risultati.”

EP.:”Ho deciso di partecipare appena ho saputo che non avrei lavorato il weekend del concorso. Per pagarmi gli studi di canto faccio la cameriera di sabato e di domenica, quindi ne ho approfittato subito, appena l'ho saputo, anche perché è uno dei pochi concorsi puliti con gente competente.”

VR.:”Abbiamo deciso di partecipare al concorso perché ci sembrava un'ottima opportunità per farci conoscere. Purtroppo oggi per i gruppi emergenti non sono molte le occasioni di suonare live, perciò quando spuntano fuori i concorsi, cerchiamo di non lasciarceli sfuggire.”


Ti(Vi) aspettavi(ate) questo risultato? Quali obiettivi ti(vi) eri(eravate) prefissata(i)?
CP.:”No, non mi aspettavo assolutamente questo risultato, credevo di non passare alle finali. Il mio obiettivo era quello di arrivare a cantare la canzone a cappella che era da settimane che la preparavo.”

EP.:”Diciamo che puntavo a vincere, ma fino in fondo non me l'aspettavo.”

VR.:”Essendo solo 3 i gruppi che partecipavano, ci aspettavamo almeno un secondo posto; sotto sotto speravamo di vincere, ma era il nostro primo concorso quindi abbiamo cercato di non illuderci.”


Un ambiente ed una location particolare hanno ospitato l'evento musicale. Dacci(dateci) un tuo(vostro) giudizio.
CP.:”L'ambiente era fantastico e il palco era molto meglio dell'anno passato, così ci si poteva muovere con più disinvoltura.”

EP.:”Il mio giudizio è ottimo! Hanno sfruttato bene tutti gli spazi e quest'anno il palco era molto più grande! Bravi! Continuate così!”

VR.:”Fornaci di Barga è un luogo fantastico, il clima è ottimo e ci sono dei panorami stupendi; la piazza è perfetta per eventi di questo tipo, l'acustica era favolosa e per la prima volta ognuno di noi è riuscito a sentire cosa suonavano gli altri! ”


Scendiamo nei particolari: parla(te)ci di te (voi) come cantante (gruppo) e di come è nato l'amore per la musica.
CP.:”L'amore per la musica è nato a 6 anni quando ho iniziato a suonare uno strumento, il pianoforte, e per la prima volta ho cantato in pubblico, perchè facevo parte del coro "I piccoli usignoli". Poi man mano che crescevo la passione ha iniziato ad aumentare e grazie alle mie maestre delle elementari, che, alla mensa durante il pranzo, mi facevano cantare così per divertimento, mia mamma si è convinta a mandarmi a scuola di canto.”

EP.:”L'amore per la musica c'è sempre stato fin da piccola. L'unica cosa su cui non ho mai avuto dubbi è stata la musica, è l'unica cosa certa che c'è nella mia vita e che sempre ci sarà! Ho sempre cantato, fino a 14 anni nel coro Arcobaleno di Lucca e poi ho iniziato a cantare nei gruppi. Per me è assurdo pensare una vita senza musica!”

VR.:”I Violet Rush esistono da Settembre del 2010, già da subito abbiamo iniziato a lavorare su pezzi nostri, insieme a cover di gruppi come Nirvana, Green Day e Blink 182. La passione per la musica è indescrivibile, niente è più emozionante, dal gruppo nasce un vero e proprio legame, un po' come una seconda famiglia.
Il nome Violet Rush è stato proposto dal cantante, rush in inglese vuol dire "corsa", nel nostro caso con l' accezione di "pogo" e violet rappresenta il colore da lui preferito: il viola. Ci è subito piaciuto e lo abbiamo accettato senza indugi.”


Quali sono i tuoi (vostri) generi e cantanti preferiti? Quale musica ascolti(ate) nei momenti liberi?
CP.:”Il mio genere preferito è il Pop ma da quando suono il pianoforte adoro anche la musica classica. Come cantanti preferisco Rihanna, Lady Gaga e Katy Parry per come si comportano sul palco e per come sono, cioè tipe che non hanno paura di essere un po' ''strambe''... Ma le migliori in assoluto per me sono Whitney Houston, Aretha Franklyn e Celine Dion. Di solito ascolto tutti i tipi di musica, perchè di preferenze ne ho poche. ”

EP.:”Indubbiamente i miei generi preferiti sono il blues, il funk, il soul e il jazz e i miei cantanti preferiti sono Aretha Franklin, Stevie Wonder, Diane Shuur e Carmen McRae. Sin dalla prima volta che ho visto Aretha Franklin a 10 anni nei Blues Brothers mi sono detta che "avrei voluto cantare così", insomma è stato amore a prima vista. Però sono dell'opinione che tutta la bella musica deve essere ascoltata, di qualunque genere. Pensa che a 16 anni cantavo in una cover band dei Red Hot Chili Peppers e in un'altra dei System of a Down; insomma, sono di larghe vedute. Quando capita ascolto anche la radio ed ho una grande stima per Lady Gaga. Ultimamente sto ascoltando molto Anita O'Day, Dinah Washington, gli Incognito, Avishai Cohen e Chet Baker.”

VR.:”Siamo tutti accomunati dalla passione per la musica punk e metal, anche se ascoltiamo spesso generi diversi per avere più idee quando scriviamo i nostri inediti. ”


Avendo la possibilità di scegliere un big per realizzare un duet, chi preferiresti(e)?
CP.:”Beh, credo che mi metterei a piangere dalla gioia se potessi fare un duetto con Celine Dion, su “My heart will go on”, che è stato un brano della vittoria.”

EP.:”Ce ne fosse uno solo!!! Sceglierei di sicuro Aretha Franklin, Rachelle Ferrell ma ce ne sarebbero davvero anche tanti altri...”

VR.:”Diciamo che, dovendo scegliere, non possiamo vivere senza Green Day e Blink-182, sono i nostri principali modelli di riferimento.”


Dopo la vittoria al "Fornaci in...canto", sono cambiati i tuoi(vostri) obiettivi “musicali”, i tuoi(vostri) programmi?
CP.:”Si, sono cambiati; proverò a fare altri concorsi. “Fornaci In… Canto” mi ha dimostrato che ho le capacita di continuare questo percorso.”

EP.:”No, no, i miei obiettivi musicali sono rimasti i soliti che ho da una vita, cioé quelli di migliorarmi e di poter cantare sempre di più e con gente sempre più brava!”

VR.:”Da quando siamo nati perseguiamo un unico obiettivo: la registrazione del nostro primo album; ci siamo quasi, dobbiamo ancora rifinire qualche pezzo ma siamo in grado di pronosticare che sarà tutto pronto per la fine della prossima primavera. Parallelamente a questo ovviamente cerchiamo anche di ottenere qualche data live per farci conoscere e valutare se quello che stiamo facendo piace o se c'è qualcosa da cambiare.”


Infine il ricordo più bello della serata, oltre naturalmente a quello relativo alla proclamazione del vincitore, oppure mi sono risposto da solo?

CP.:”Il momento più bello è stato quello di salire una seconda volta sul palco, perchè avevo già raggiunto l'obiettivo, per me era già una vittoria essere la sopra ad esibirmi.”

EP.:”Il momento più bello, oltre quello relativo alla proclamazione del vincitore, è stato quello dell'ultima esibizione a cappella, dove c'ero solo io, il microfono e le persone che mi ascoltavano; una linea diretta fra me e il pubblico. Una sensazione indescrivibile, un misto tra felicità pura e sicurezza.”

VR.:”Il ricordo più bello della serata è stato quando siamo saliti sul palco a suonare il nostro inedito "back": aver avuto l' occasione di presentare una nostra canzone in un concorso è stata una delle soddisfazioni più grandi che abbiamo mai avuto!”


E a questo punto non ci resta che ringraziare della loro gentilezza i tre vincitori dell'edizione 2012 di "Fornaci in..canto". Li salutiamo con la speranza sia di risentirli presto cantare che di vederli di nuovo premiati per le loro performances musicali e doti canore.

STEVEBi


ARCHIVIO Fornaci in...canto

2009
2009 08 22 Fornaci in... canto
2009 12 10 Fornaci in...Piazza Grande

2010
2010 05 06 
2010 06 16 Fornaci in... radio
2010 07 29 Fornaci
2010 07 30 Fornaci
2010 07 31 Fornaci
2010 10 06 AndTheWinnerIs
2010 10 20 AndTheWinnerIs
2010 10 27 AndTheWinnerIs Elisa Ferretti
I vincitori "Fornaci in...canto 2010" ospiti in MUSICLAND.

2011
2011 04 09 Conferenza Stampa FornaciInCanto3
2011 07 28 Fornaci
2011 07 29 Fornaci
2011 07 30 Fornaci
2011 14 09 Stasera il vincitore sez. Solisti: Gianmarco Cannone
2011 21 09 Stasera i vincitori sez. Bands: SOUNDSET

2011 28 09 Stasera la vincitrice sez. KIDS: Giulia Fredianelli


2012
FORNACI in...CANTO 2012: ecco il Bando!