sabato 2 febbraio 2013

Sanremo 2013; arrivano i 'GraSSIP' di Laura Grassi

Continuiamo a conoscere meglio le rubriche che leggerete sia su questo portale (all'interno della sezione dedicata a Sanremo) che sul blog ufficiale della Musicland. In più, quest'anno sarà presente anche una pagina Facebook dedicata che in pochi giorni ha raccolto quasi 200 'Mi piace'. 
Oggi ci troviamo in compagnia di Laura Grassi che condurrà una rubrica dedicata a...  facciamolo dire a lei.


Stefano Barsotti: Ciao Laura, ben ritrovata...
Anche tu non sei una nuova collaboratrice però vorrei che tu ti presentassi ugualmente ai nostri lettori...
Laura Grassi: "OK, Stefano! Allora...salve a tutti i lettori! A chi mi conosce e a chi lo farà a breve, a chi mi incrocia per le strade di Lucca col mio bassotto al seguito, a chi ha letto i miei libri per bambini, a chi ha commentato i miei articoli scritti in questi anni, sui più disparati argomenti, a chi ora si prepara a leggere questa nuova rubrica edizione Speciale Sanremo 2013. Sono Laura, tutto quanto scritto sopra."
S.B.: Facci capire meglio quello che i nostri lettori troveranno all'interno dei tuoi articoli? Insomma, in parole povere, cosa ci racconterai?
L.G.:"Sarà un GraSSIP rubrica, ovvero si punteranno i rilfettori su tutti i gossip orbitanti attorno l'evento canoro nazionale più atteso dell'anno, interpretandoli alla Grassi maniera. Ci sarà il rischio di sforare nell'ironia, nella filosofia zen, nella culinaria, nella letteratura. Ci divertiremo ad interpretare quanto detto e visto sul palco e dietro le quinte del festival."
S.B.: Sarà una rubrica solo da leggere oppure i nostri lettori potranno anche interagire con te? Come?
L.G.:"Appunto dicevo che....Ci divertiremo! I lettori insieme a me, potranno commentare, domandare, intervenire con richieste, opinioni, domande e io risponderò! "
S.B.: Da bravo DJ e speaker a questo punto, prima di salutarti, vorrei farti anche una domanda musicale; considerando che le canzoni dei big ancora non le conosciamo, quale avresti avuto piacere vedere vittoriosa nella scorsa edizione?
L.G.:"Sono una sentimentale, per cui, non esito a dirti che in un'edizione di cui si ricordano ancora oggi molti brani, pensiamo a Ci vediamo a casa, Sono solo parole, La notte, Respirare, rispondo senza dubbi Nanì, il brano presentato da Dalla e Pierdavide Carone. Sarebbe stato, col senno di poi, un prezioso riconoscimento alla carriera del cantautore bolognese prematuramente scomparso."
S.B.: Quali sono i tuoi artisti/gruppi musicali preferiti? Insomma, Laura Grassi che musica ascolta at home?
L.G.:"Ascolto di tutto. Sono musicalmente onnivora. Spazio dalla musica lirica, Puccini, Chopin, fino  alla contemporanea, alla fusion. Anche se sul mio personale podio musicale senza dubbio ci sono la musica del compositore Ludovico Einaudi e le parole del cantautore Luciano Ligabue."
S.B.: Grazie Laura. 

Non resta allora che aguzzare la vista e le orecchie perchè con Laura e con Paola ne leggerete davvero delle belle! Stay tuned!

Ah, dimenticavamo... Attenti alla tazzina!

Stefano Barsotti

Tubular Beats, ecco il nuovo album firmato Mike Oldfield and...

In Musicland non poteva certo mancare una notizia come questa: è sempre stato uno dei nostri due artisti preferiti insieme ad Alan Parsons. Meno radiofonici  ma sicuramente di altissima qualità.
A 40 anni dall'uscita del celeberrimo album di debutto Tubular Bells (e 30 da Crises, album che conteneva la famosissima 'Moonlight Shadow' che fù realizzata con la voce di Maggie Reilly) arriva Tubular Beats un best of davvero particolare che presenterà 10 suoi vecchi successi completamente remixati e riarrangiati più un
inedito, Never Too Far, brano registrato con la finlandese Tarja Turunen, vocalist dal 1996 al 2006 di un gruppo nato come acustico per poi evolversi nel 'symphonic metal orchestrale di impatto cinematografico', in arte i 'Nightwish'.

Questo il suo commento: "E' stato un vero piacere lavorare con Mike Oldfield. La canzone è meglio di quanto potessi aspettarmi... Amo la musica di Mike, che ha una così lunga carriera ed esperienza nel pop, nella musica elettronica e strumentale. Per questa canzone ho tratto l'ispirazione da Islands, che Oldfield registrò con Bonnie Tyler, un altro dei miei idoli di gioventù. Un modo per ringraziarli per le belle melodie con cui sono cresciuta è stato aggiungere un riferimento proprio da quella hit, e penso che l'idea sia piaciuta anche a Mike".

Ecco i brani che comporranno il nuovo album di  Mike 'Tubular Beats':
  1. Let There Be Light
  2. Far Above The Clouds
  3. Ommadawn
  4. Guilty 
  5. Tubular Bells 
  6. To France
  7. Northstar 
  8. Moonlight Shadow 
  9. Guilty 
  10. Tubular Bells 2 
  11. Never Too Far (inedito, voce di Tarja Turunen)
Sinceramente, come tanti suoi fans hanno scritto sul suo contatto Facebook, restiamo in attesa di nuova musica; we stay tuned...

STEVEBi