lunedì 18 maggio 2015

Eurovision Song Contest 2015: A Vienna fervono i preparativi per l'edizione n.60. 'Il Volo' tra i favoriti


Le immagini di incontenibile felicità di Concita Wurst trionfatrice a Copenhagen lo scorso anno sono ancora nella memoria di milioni di telespettatori: quella vittoria ha valso all'Austria il diritto di organizzare l'edizione 2015 dell'Eurovision Song Contest (sotto, l'album fotografico aggiornato).

Dopo una selezione nazionale delle città candidate ad ospitare la più grande kermesse canora europea, l'ha spuntata la capitale con la Stadthalle, un complesso di strutture sportive e concertistiche che può contenere più di 10.000 spettatori.

La macchina organizzatrice è partita da alcuni giorni. L'antica capitale asburgica, dai palazzi eclettici e secessionisti decorati con maioliche floreali e geometriche, dalle chiese gotiche e barocche, dai musei d'arte antica e contemporanea, dalle famose pasticcerie (Demel e Sacher), è invasa da banner dove campeggia il logo con forme curve che alludono ai ponti in costruzione, come recita lo slogan “Building Bridges”; strutture cilindriche augurano “12 punti” a tutte le 40 canzoni che partecipano al contest; e in manifesti con l'onnipresente Concita, anche in abiti klimtiani, accompagnano le delegazioni nazionali, la stampa, gli spettatori e migliaia di turisti che animano il Mitte, il centro cittadino che è raggiungibile dalla Stadthalle a piedi. Fitto di appuntamenti canori e culturali è il programma a latere dell'evento musicale: giovedì 14 maggio, la Wiener Philarmoniker, diretta da Zubin Mehta, ha presentato, nei giardini della reggia di Schönbrunn, il “Concerto di una notte d'estate”, davanti a 100.000 spettatori; sabato sera, nella piazza antistante il Rathaus, l'imponente municipio in stile tardogotico, si è svolto il “Life Ball”, uno straordinario spettacolo per la raccolta fondi contro l'AIDS: madrina della serata - non poteva non essere presente – Concita Wurst.

Intanto si susseguono i party organizzati dalle delegazioni nazionali: venerdì sera c'è stato quello di San Marino con i due giovanissimi interpreti, Michele Perniola e Anita Simonini, che si sono esibiti in un concerto nei locali dell'Euroclub, dove si svolgeranno molti appuntamenti musicali.



Ma veniamo alla gara.
Venerdì 15 sono iniziate le prove dei cantanti davanti alla stampa: il primo giorno sono state presentate le quindici canzoni della prima semifinale, che si svolgerà martedì 19 (RAI 4, in differita, mercoledì 20, ore 22.40); sabato 16, quelle della seconda semifinale di giovedì 21 (RAI 4, ore 21); domenica 17 si sono esibiti i 7 big (Italia, Germania, Regno Unito, Spagna, Francia, Austria, Paese ospitante, e quest'anno anche l'Australia, Paese ospite) che, con le 20 canzoni che passeranno i due turni delle semifinali, si presenteranno direttamente nella finale di sabato 23 (diretta RAI 2, ore 21).

Tre esibizioni per ogni prova, per mettere a punto la voce, la musica, gli abiti, la performance coreografica, gli effetti speciali delle scenografie che, anche quest'anno, sono di altissima qualità: il palcoscenico, di grandi dimensioni ma non come quello dello scorso anno di Copenhagen, è inserito in una struttura informale costituita da migliaia di cilindri che si illuminano mentre sullo schermo del fondale si susseguono giochi di luci, di forme e di immagini che si ispirano ai testi delle canzoni. L'affluenza dei giornalisti alle conferenze stampa sono una cartina tornasole della “quota” di gradimento della canzone e dell'interprete: non si è mai vista un'accoglienza così calorosa, che di solito si riserva ai vincitori, quella che ha ricevuto i nostri ragazzi del Volo che, tra battute spiritose e un attacco di un' Ave Maria, hanno sedotto i centinaia di giornalisti di tutto il mondo. Inutile negarlo: sono i favoriti alla vittoria; ma, la storia dell'Eurovision Song Contest ci insegna che le sorprese possono essere sempre dietro l'angolo. Nella top five dei pronostici figurano anche l'Australia con Guy Sebastian, l'Azerbaijan con Elnur Huseynov, lo svedese Mans Zelmelow, la russa Polina Gagarina e la coppia norvergese Mørland e Debrah Scarlett, una delle otto presenti a Vienna.

Il via ufficiale alla 60esima edizione dell'Eurovision Song Contest è partito domenica alle ore 18: è un rito quello del red carpet che anche quest'anno non poteva mancare; anzi gli organizzatori austriaci hanno assicurato che sarà il più lungo tappeto rosso nella storia del contest con i suoi 200 metri di lunghezza, E' la vetrina che la città - e non solo - ha atteso per conoscere direttamente gli artisti, più o meno noti. Fin dal primo pomeriggio l'area intorno al Rathaus ha iniziato ad essere preso d'assalto da migliaia di persone tra cittadini, fan, press e turisti. A turno, le quaranta delegazioni sono passate sotto gli occhi dei presenti; tra le prime, quella del Volo, spesso bloccata per autografi, foto e interviste. Non sono mancati abiti estrosi e una performance che non ha riscosso il plauso del pubblico: il giovane cantante moldavo si è presentato in veste di galeotto attorniato da guardie femminili ma una volta giunto davanti al sindaco per il saluto ufficiale, prima di accedere al salone delle feste del Municipio, gli è stato chiesto di liberarsi dalle catene che aveva ai polsi.

E' quasi superfluo scriverlo: madrina del red carpet è stata la nuova icona austriaca: Concita Wurst.

Eurovision Song Contest 2015


Vienna 17 maggio 2015
Claudio Casini

MusiclandOnTheWeb 146


Appuntamento n.21 del 2015 e puntata n.140 della Terra della Musica "tradizionale", la 146a in assoluto on the web che, come sempre, inizierà tra poco con l'analisi delle consuete 5 charts (USA, UK, ITALIA, EUROPA e MONDO).

Se volete, potrete non solo leggerla (su questa pagina), ma anche vederla (all'interno della playlist aggiornata in tempo reale che trovate in fondo alla pagina).

In qualsiasi delle tre forme scelte, rimarrete aggiornati su tutte le nr.1 del presente, del passato ma anche del futuro grazie alle nostre 'Preview' oltre che all'ultimo 'Tormento' mensile, il 5^ del 2015.

Adesso iniziamo veramente ad analizzare le vette delle charts da noi seguite (tutti i dettagli ed approfondimenti li leggerete all'interno della rubrica 'ChartsOfTheWeek', l'appuntamento fisso del Martedì) a partire da quelle del 1995 nelle quali registrammo tutte conferme.

Venti anni dopo, ancora una volta, nessuna news. Anche 20 anni dopo, tutte conferme. Sotto tutti i dettagli.

USA 1994: 'I Know' Dionne Farris riuscì a confermarsi in vetta per la 9a week consecutiva; 2015: Wiz Khalifa and Charlie Puth con 'See You Again'si confermano in vetta per la 5a week consecutiva.

UK 1994: i Living'Joy con 'Dreamer' si confermano per la 2a volta consecutiva2015: la versione Felix Jaehn remix di Cheerleader firmata Omi si conferma in vetta per la 3a week consecutiva.

Italia 1994: gli Everything But The Girl con 'Missing' portarono a 4 il numero di weeks consecutive di vetta; 2015: continua il viaggio in parallelo con la chart americana: Wiz Khalifa and Charlie Puth con 'See You Again' si confermano infatti anche qua per la 5a volta consecutiva.

Europa 1994: i Take That con 'Back For Good'  portarono a 8 il numero di weeks consecutive di vetta; 2015: Wiz Khalifa and Charlie Puth restano in vetta per la 4a volta consecutiva.


Mondo 1994: la dolcissima song 'Have You Ever Really Loved A Woman?' firmata Bryan Adams si confermò in vetta per la 3a week consecutiva; 2015: anche qua continua il viaggio in parallelo con le charts USA e ITA: Wiz Khalifa and Charlie Puth con 'See You Again' infatti si confermano per la 4a volta consecutiva anche in questa.


FLASHBACK
In relazione alla week n.21 ecco tutte le numero 1 in Italia dal 1980 fino allo scorso 2014, periodo che questa settimana ci regala 10 nuove vette (in neretto).
Troverete, in ordine, anno, numero di settimane di vetta della canzone (tra parentesi il  numero totale in caso di riconquista) che segue con titolo ed interprete.

1980 11w Video killed the radio star-Buggles
1981 6w 7 Sarà perché ti amo-Ricchi e poveri
1982 2w Paradise - Phoebe Cates
1983 3w Billie Jean - Michael Jackson 1984 8w Love Of The Common People - Paul Young
1985 7w We are the world USA for Africa
1986 2w Live to tell Madonna
1987 1w Let it be Ferry Aid
1988 2w I'm not scared Eighth Wonder
1989 7w Like a prayer Madonna
1990 1w Vattene amore Amedeo Minghi & Mietta
1991 12w Se stiamo insieme Riccardo Cocciante
1992 1w Rhythm is a dancer Snap
1993 8w Sei un mito 883
1994 1w Eins, zwei, polizei Mo-Do
1995 6w Missing Everything But The Girl
1996 1w Don't stop movin' Livin' Joy
1997 1w Around the world Daft Punk
1998 3w La copa de la vida Ricky Martin
1999 2w I want it that way Backstreet Boys
2000 5w Too much of heaven Eiffel 65
2001 1w Clint Eastwood Gorillaz
2002 4w Moi…Lolita Alizee
2003 1w Un'emozione per sempre Eros Ramazzotti
2004 7w Left outside alone Anastacia
2005 10w I bambini fanno "Oh" Povia
2006 2w Hips don't lie Shakira ft Wyclef Jean
2007 2w La compagnia Vasco Rossi
2008 2w (4) A te Jovanotti
2009 1w Domani 21.04.2009 Artisti Uniti per l'Abruzzo
2010 4w Un Colpo all'Anima Ligabue
2011 2w Mr Saxobeat Alexandra Stan
2012 8w Gotye feat Kimbra - Somebody That I Used To Know
2013 3w GET LUCKY DAFT PUNK FT PHARRELL WILLIAMS
2014 1w (10) Pharrell Williams 'Happy'

PREVIEW
Playlist Settembre 2012.
Playlist Ottobre 2012.
Playlist Novembre 2012.
Playlist Dicembre 2012
Playlist Gennaio 2013
Playlist Febbraio 2013
Playlist Marzo 2013
Playlist Aprile 2013 
Playlist Maggio 2013
Playlist Giugno 2013 
Playlist Luglio 2013 
Playlist Agosto 2013
Playlist Settembre 2013
Playlist Ottobre 2013
Playlist Novembre 2013
Playlist Dicembre 2013
Playlist Gennaio 2014
Playlist Febbraio 2014
Playlist Marzo 2014
Playlist Aprile 2014
Playlist Maggio 2014 
Playlist Giugno 2014
Playlist Luglio 2014
Playlist Agosto 2014
Playlist Settembre 2014
Playlist Ottobre 2014
Playlist Novembre 2014
Playlist Dicembre 2014
Playlist Gennaio 2015
Playlist Febbraio 2015
Playlist Marzo 2015
Playlist Aprile 2015
Playlist Maggio 2015

NEWS
Come ogni settimana, tutte le info oltre alle n.1 (new entries, brani in salita, re-entries ecc..) relative alle intere charts USA, UK, IT, EU e WORLD le leggerete all'interno della puntata settimanale di 'Charts of the Week', l'appuntamento fisso del Martedì.


TORMENTO

Da VE 01 05, come sempre accade in Musicland, nuovo mese, nuovo Tormento: questo.
Quello dello scorso mese, come tutti i precedenti a partire dal Luglio 2006, lo troverete all'interno della rubrica riassuntiva.

Sotto, la MUSICLAND di this week in versione video.



MLontheWEB: ARCHIVIO delle puntate precedenti