giovedì 31 dicembre 2020

#MUSICLandSTORY; i nostri 31 12 in video e in audio


Ciao a tutti dear boys and girls! Buon anno!
Con la musica del DJSTEVEBi che in questa pagina ha voluto racchiudere tutti gli speciali video e audio realizzati in occasione di questa festività.
Buon ascolto, visione e divertimento!

Questo lo speciale 31 12 1986 andato in onda su Radio Antenna Centro Città per accogliere il 1987



 








Trasmissione speciale di fine anno con tutte le songs più belle dell'anno 1988 andato in onda su Radio Antenna Centro Città









Questo lo speciale 31 12 1988 andato in onda su Radio Antenna Centro Città per accogliere il 1989












                           




                           31 12 2001 P.za Napoleone 



31 12 2002 Pza del Giglio



31 12 2003 P.za Napoleone



31 12 2003 Pza Grande 1^parte


31 12 2003 Pza Grande 2^parte



sabato 26 dicembre 2020

S.Stefano: riascoltiamo lo special del 1985 con tanti auguri a tutti gli Stefano/Stefania che ci stanno leggendo.

Non c'è due senza tre e se il tre poi cade nella festa di S.Stefano come potremmo non festeggiarla con una bella diretta radiofonica piena di tante simpatiche sorprese?!

E così facemmo dopo una vigilia (in questo caso del 1988) ed una serata natalizia radiofonica che andò in onda 35 anni fà.

In fondo quale migliore occasione avevamo a disposizione per ricevere i Vs auguri per l'onomastico?!

Beh! Ci farà piacere riceverli anche oggi, 2020, in forme tecnicamente diverse ma aventi lo stesso meraviglioso contenuto; quello che Voi inserirete all'interno di un SmS (3387449094/3403241132) o di una email



Buon ascolto e tanti auguri a tutti gli Stefano e Stefania che in questo momento ci stanno leggendo.

Stefano Barsotti

venerdì 25 dicembre 2020

'Spazio Sera': la colonna sonora del Natale 1985 In studio Mario e Stefano

Continua il nostro viaggio natalizio indietro nel tempo. In questo caso davvero, in tutti i sensi perchè dal Natale 1988 ritorniamo a quello del 1985.

Dopo l'appuntamento di ieri (24 Dicembre) (e prima dell'ultimo di questo trittico che pubblicheremo domani Santo Stefano e ns onomastico, insieme ad un altro Vol. davvero speciale di Soundbook) che ci aveva permesso di riascoltare 'I Wish U Merry XMas', una trasmissione speciale del DJSTEVEBi che andò in onda Sabato 24 Dicembre 1988, eccoci arrivati al giorno dedicato al Natale ma questa volta quello di 28 anni fà quando, a partire dalle ore 19.00, andò in onda una versione molto particolare di  'Spazio Sera', trasmissione condotta e realizzata da Mario Benvenuti, perchè venne realizzata in duet con Stefano Barsotti sulle frequenze sempre e naturalmente di Radio Antenna Centro Città.




In effetti a questo punto furono due le settimane di lontananza dai microfoni della Radio, visto l'impegno per realizzare quella che poi fece da colonna sonora all'inverno 1985/6: infatti dopo aver vissuto di nuovo insieme sulle pagine di questo portale tutta quella relativa all'autunno, il 14 ci siamo fermati con l'ultima della serie appena ricordata.



All'interno ascolterete anche dei momenti particolari che non saranno più vissuti nello stesso modo, come ad esempio quello relativo ad una persona che deve farsi trovare a casa ad una certa ora per rispondere alla telefonata dell'anima gemella... oggi con i cellulari le email ecc... massima libertà di movimento.

Nei giorni precedenti Vi abbiamo fatto ascoltare un momento significativo del periodo musicale che stavamo vivendo in quel momento: stiamo parlando del costo di un CD che, come diceva il DJSTEVEBi, ammontava a 25/30.000 lire. E per paragonarlo meglio al costo della vita ecco alcuni esempi:  Stipendio operaio circa 600.000. Costo giornale £ 650, biglietto del Tram £ 500, Tazzina Caffè £.400, Pane £ 1200 al kg, Latte £ 780, Vino al litro £ 900, Pasta al kg £. 980, Riso al kg £.1150, Carne di Manzo al kg. £.11.000, Zucchero al kg £ 960, Benzina al litro £ 1329, 1 grammo di Oro £ 11.800.



AuGuRi! (anche dal e con il video sotto che ormai conoscete bene, ma, non si sa mai, per chi fosse arrivato in ritardo... repetita iuvant)





Stefano Barsotti

giovedì 24 dicembre 2020

24 Dicembre 1988: 'I Wish You Merry Xmas'. I nostri auguri di Natale, 1988 s'intende!

Inizia così una tre giorni che la Time Machine ci regala facendo fare a tutti noi un viaggio nella seconda metà dei mitici 80s iniziando da dove ci eravamo fermati one week ago per poi fare un salto in avanti di 2 anni come leggerete tra poco.

Pronti a partire!? Ed allora salite con noi sulla slitta della Macchina dl Tempo vestita da babbo Natale e... buon viaggio!

... ... ...

Terminata la colonna dell'Autunno, le trasmissioni erano ferme da Sabato 14 Dicembre 1985.

Eravamo al lavoro per iniziare insieme all'anno nuovo anche la colonna sonora di quello che poi sarebbe stato l'inverno 1985/6.

La voglia di trasmettere, come potete facilmente immaginare, aumentava sicuramente sempre di più. Anche negli anni a seguire.

Anche naturalmente e per esempio, nel 1988, Sabato 24 Dicembre 1988 per la precisione, quando realizzammo questo speciale durante il quale, oltre a della buona 'M'usica, potrete riascoltare anche gli auguri fatti per l'occasione da artisti, cantanti, attori ecc...




Ma tornando a noi, con questa pagina/trasmissione abbiamo voluto ancora una volta, non solo augurarVi, anche grazie al video che segue, un Buon Natale ma anche una colonna sonora da utilizzare dove e come desiderate farlo.

Buon viaggio nel passato e Merry XMas!



P.S.: domani, dalle ore 00.00 di Venerdì 25 Dicembre, la Time Machine ci permetterà di riascoltare la trasmissione natalizia che realizzammo come ospiti all'interno di un'altra trasmissione dedicata esclusivamente alla musica italiana  che andò in onda appunto Domenica 25.12 1985.

Stefano Barsotti e DJSTEVEBi

mercoledì 23 dicembre 2020

Vigilia, Natale e Santo Stefano: ecco i regali della Musicland datati 1985 e 1988


Dopo il regalo che Vi abbiamo fatto lo scorso lunedì, vogliamo stupirVi ancora di più!

Siamo nel 1985. Terminata 2 week ago la colonna sonora di quell'Autunno, prima di iniziare quella dell'inverno, che prese il nome di 'Winter Disco Prj', ci fu una pausa natalizia per il DJSTEVEBi interrotta proprio il 25 e 26 di quel mese.

Il giorno di Natale fummo ospitati (in quanto cadde di mercoledì) da 'Spazio Sera' trasmissione condotta e realizzata da Mario Benvenuti, mentre il giorno dopo (26) per festeggiare S.Stefano lo speaker iniziò dalle 12 uno speciale tutto solo soletto.

Ma, come vi avevamo già anticipato, non è ancora tutto!!!

Perchè, a proposito di 'speciali', facendo un salto in avanti di 3 anni e quindi passando dal 1985 al 1988, Sabato 24 Dicembre 1988 per la precisione, ne realizzammo un altro durante il quale, oltre a della buona 'M'usica, potrete riascoltare anche gli auguri fatti per l'occasione da artisti, cantanti, attori ecc...

Abbiamo recuperato anche queste intere trasmissioni che da domani potrete riascoltare.

Quindi non mancate e, ritornando in tempo reale al 2020, sereno Natale che, per i motivi che tutti quanti ben sappiamo, rimarrà anch'esso indelebile nella storia della nostra vita.

Stefano Barsotti

lunedì 21 dicembre 2020

MUSICLandSTORY: 1981; la voce irriconoscibile di un 16enne che sognava di fare la radio.

E' tempo di ricordi natalizi. Quello con cui vogliamo inizre questa breve serie è davvero lontano nel tempo, quasi 40 years ago.

Ricorreva l'anno 1981. Il primo di una serie di quelli che poi per tutta la decade sarebbero stati contenitori di grandi successi.
A disposizione avevamo tanti 45 giri ed uno stero compatto. Per i meno vecchi, i 45 giri erano i dischi su vinile che in questo periodo stanno ritornando 'di moda' che, a differenza dei 33 (il numero rappresentava i giri al minuto che dovevano fare una volta piazzati sul giradischi o piatto che dir si voglia), contenevano solo 2 brani: lato A (il brano di punta) e lato B (quello di 'riserva'). Entrambi poi quasi sempre li trovavamo all'interno dell'album, il 33 giri appunto. piu' grande di diametro.

Lo stereo compatto invece era un insieme di giradischi con accanto un mangianastri (o mangiacassette) e varie regolazioni. Sulla parte frontale c'era la scala FM con in fondo una manopola per girare la lancetta che cercava e centrava la frequenza radiofonica desiderata. Infatti spesso una volta trovata girandola più velocemente, era necessario un lavoro di precisione molto piu' lento per sentire meglio l'emittente.
Accanto a questa ce n'era un'altra chiamata selettore che permetteva di selezionare appunto la fonte (giradischi, radio o cassetta) da ascoltare.

C'erano anche due 'buchi': uno era un antrata per il microfono, l'altro una uscita per inviare i segnali desiderati ad un eventuale registratore esterno che era piazzato su una 'radio portatile'. Tra virgolette perchè erano talmente grandi che di portatile avevano poco. Ma questo lo diciamo oggi a quasi 40 anni di distanza. In quel periodo era l'unica cosa che potevamo portarci dietro per ascoltare musica (finchè duravano le pile).

Tornando a noi, era già tanta la voglia non solo di ascoltare musica ma anche e soprattutto di amplificare all'esterno quella che ritenevamo essere più bella. Ed allora, avendo tutto quello sopra descritto a disposizione (compreso un piccolo microfonino nero rigorosamente mono) non restava altro che 'spazzare' via tutto quello che occupava la scrivania per costruirci uno studio di registrazione.

La musica, i dischi, le cassette non erano come adesso a disposizione di tutti, everytime ed everywhere.
Ed allora una cassetta (unico supporto disponibile pratico per portarsi dietro la musica) era un bene prezioso (c'erano le C46 le C60 le C90 e le C120 dove i numeri stanno per la durata in minuti: quest'ultime, durando 2 ore, avevano tanto, troppo nastro all'interno e quindi potevano sforzare il motore del mangianastri quindi, almeno da noi, poco usate) considerando che se un brano durava 4 minuti, 4 minuti e mezzo, fate la divisione e capite quanti 45 giri era possibile inserire all'interno.

Il 'piatto' era uno, il registratore/mangianastri pure. Non avevamo un mixer. Allora come fare?!
Come spesso accade la necessità aguzza l'ingegno. 
Ed allora ecco che pensammo di utilizzare la 'radio' come sottofondo. Ma ce n'erano tante. Quale scegliere?!
Da tempo ci soffermavamo su una che aveva la sede a Lucca nel centro storico. Era Radio Antenna Centro Città (si, proprio quella che ha battezzato il nostro esordio professionale) ed era quella che trasmetteva il minor numero di pubblicità. Cosa per noi importante perchè girando il selettore di cui sopra in momenti casuali non potevamo sapere che cosa ci 'veniva offerto' come sottofondo.
Però essendoci meno pubblicità aumentavano le probabilità di trovare musica.

Quindi riepilogando: i 45 giri, il registratore anche. Il microfono e le cassette pure. Il sottofondo da intervallare, anche se non era il massimo (ma lo era per quanto avevamo a disposizione), lo avevamo trovato ed allora non restava che costruire, 'montare' il tutto e cercare di essere il piu' spigliati possibile.

Si perchè volevamo presentarli noi i brani. Era bello non solo 'amplificare' agli altri quelli che noi ritenevamo essere i più belli ma era altrettanto simpatico regalare poi il prodotto finito agli amici e (soprattutto) alle amiche.

Noi cercavamo di amplificare i dischi più belli ma ci fu anche un caro amico, Luca G., che iniziò ad 'amplificare' questa nostra passione.
Infatti lui, più 'fissato' di chi Vi scrive, aveva a casa uno stereo molto piu' professionale del nostro già da alcuni anni. A partire dal microfono per arrivare alla piastra, passando per il giradischi.


Negli anni che precedettero questo 'tentativo di esordio' mi invitò spesso a casa sua a registrare e ad organizzare festine tra amici (come ad es. quella dell'ultimo dell'anno). La foto che vedete venne scattata proprio in una di quelle occasioni. Noi dovevamo stare molto attenti perchè una volta partita la registrazione era impossibile tornare indietro se non ricominciarla da capo. In piu' quando parlavamo c'era una 'lucina rossa' sulla piastra che segnalava quando il volume della registrazione diventava era troppo alto e quindi dovevamo abbassarlo per non distorgere il suono. Erano le nostre prime volte e quindi spesso non ce ne rendevamo conto ma c'era una voce da dietro che, contemporaneamente alla lucina, ci sgridava richiedendone l'attenzione. Quanto volte abbiamo sentito dire queste due parole: 'lucina rossaaaaa!!!', vero Luca?! (foto sopra)

Insomma, tutto era pronto per iniziare a registrare un finto programma radiofonico pensando e desiderando di essere in quel momento in diretta proprio su R.A.C.C. (cosa che accadde poi 3 anni dopo). Ah no!
Qualcosa mancava ancora. O meglio manca adesso nel nostro racconto perchè in quel periodo l'avevamo preparata. Se non ci credete, guardate la foto a fianco: è la famosa scaletta. Come vedete fin da subito abbiamo iniziato in modo professionale anche se ancora frutto solo dell'immaginazione e della fantasia.

Anche il titolo della 'trasmissione' venne giù da se, naturalmente e facilmente: eravamo sotto Natale e volevamo mandare saluti e dediche agli amici/amiche di quel periodo (e fortunatamente anche di questo) in un modo speciale ed originale. Natale 'si dice' christmas; dedica, dedication ed allora, 1+1 fa 2, ecco il titolo, 'Christmas Dedication' (foto a fianco della copertina da noi realizzata).

Come leggete, la scuola iniziò così, scrivendoci appunti e suggerimenti; insomma da autodidatti.
E come argomento principale da abbinare ai brani e ai saluti, scegliemmo quello del significato dei nomi. Come sentirete (e leggete) per ciascuno di quelli degli amici (ma direi per essere piu' precisi, amiche) ne cercammo e leggemmo l'origine e il senso.

Se dobbiamo essere sinceri, la cosa che piu' ci ha colpiti non è stata questa immediata voglia di professionalità ma la voce. Una voce quasi irriconoscibile di un sedicenne poi maturata e migliorata negli anni. 
Siamo davvero curiosi di pensare cosa ne pensate...

Da tutto questo nasce il 'DJSTEVEBi'.

39 anni dopo, faremo altrettanto regalandogli di nuovo ricordi ed emozioni che ci permettiamo di condividere però anche con Voi, care/i amiche/i 2020 che forse in quel periodo non eravate ancora nate/i.
Stefano Barsotti

venerdì 18 dicembre 2020

SANREMO 2021, tutti i partecipanti. Giovani e Big


BIG

Aiello (con Ora)
Annalisa (con Dieci)
Arisa (con Potevi fare di più)
Bugo (con E invece sì)
Colapesce e Di Martino (con Musica leggerissima)
Coma_Cose (con Fiamme negli occhi)
Ermal Meta (con il brano Un milione di cose da dirti)
Extraliscio feat. Davide Toffolo (con Bianca luce nera), 
Fasma (con Parlami)
Francesca Michielin e Fedez (con Chiamami per nome)
Francesco Renga (con il brano Quando trovo te) 
Fulminacci (con Santa Marinella)
Gaia (con Cuore amaro)
Ghemon (con Momento perfetto)
Gio Evan (con Arnica)
Irama (con il brano La genesi del tuo colore)
La Rappresentante di Lista (con Amare)
Lo Stato Sociale (con il brano Combat Pop)
Madame (con Voce)
Malika Ayane (con Ti piaci così)
Maneskin (con Zitti e buoni)
Max Gazzè (con Il farmacista)
Noemi (con Glicine)
Orietta Berti (con Quando ti sei innamorato)
Random (con Torno a te)
Willie Peyote (con il brano Mai dire mai - La locura)


Giovani

Avincola – “Goal!”
Davide Shorty – “Regina”
Folcast – “Scopriti”,
Gaudiano – “Polvere da sparo”
Greta Zuccoli – “Ogni cosa sa di te”
Hu – “Occhi Niagara”,
I Desideri – “Lo stesso cielo”
Le Larve – “Musicaeroplano”
M.e.r.l.o.t. – “Sette volte”
WrongOnYou – “Lezioni di volo”

martedì 15 dicembre 2020

SANREMO 2021, anche al Festival piacciono i giovani!

Con questo post si apre così anche una nuova etichetta 'SANREMO'21' che naturalmente si occuperà della nuova edizione del festival sanremese.

Il 3 dicembre avevamo commentato così la notizia della nascita di un  festival scouting firmato Cecchetto, avente lo scopo di far emergere i giovani di talento in rete ed incoronare lquella che sarà definita 'web music star 2021':
"Ottimo, indirettamente un riconoscimento alla scaletta della Musicland LaterradellaMusica nella quale da quasi un anno sono presenti oltre il 50% giovani talenti insieme ai grandi successi del passato. Ce ne sono veramente tanti da valorizzare.

Con molto piacere leggiamo che anche nella nuova edizione del Festival di Sanremo (che dovrebbe svolgersi dal 2 al 6 marzo 2021) ci sarà una attenzione particolare per i giovani. 

Come sopra accennato, sono davvero ormai alcuni anni che la Musicland continua a segnalare tante belle songs assolutamente da valorizzare e sottolineare (avete presente i 'Tormento' e le nostre tantissime 'Preview' ?!?). 
In particolare poi dallo scorso lockdown quando, a metà marzo, è nata la versione #athome con scalette aventi una altissima percentuale di nuovi talenti.

Intanto, giovedì 17 dicembre al Teatro del Casinò di Sanremo ci sarà proprio la parte dedicata alle Nuove Proposte (in onda su RAI1) alla fine della quale tutti gli artisti in gara sia Giovani che Big saliranno sul palco del Teatro del Casinò. 

Saranno 8 i giovani che si sfideranno per conquistare i 6 posti disponibili per l'Ariston ai quali si aggiungeranno i 2 provenienti invece da Area Sanremo.

I Campioni saranno 26 (lo scorso anno, 24).

Forza ragazzi, la Terra della Musica è con Voi!

Stefano Barsotti

lunedì 14 dicembre 2020

MUSICLandNEWS: DANIELE BARSANTI 'Fuori Dai Locali'

musiclandnews novità discografiche da tutto il mondo ottobre 2014
A partire da mercoledì 16 dicembre sarà in rotazione radiofonica e disponibile in digitale “Fuori Dai Locali” (Apollo Records), secondo singolo del cantante e musicista toscano Daniele Barsanti estratto dall’album in uscita nel 2021. 
Il brano sarà accompagnato dal videoclip, online dal 18 dicembre. 

In “Fuori dai locali" c’è dentro l’amore in tutte le sue accezioni, spiega l’autore: “L’amore che ho per la notte, che ho per le canzoni da sparare in macchina mentre si seguono i lampioni di una strada addormentata, l’amore che ho per l’idea dell’innamorarsi, del brivido, delle emozioni, dello scoprire cosa ci possa essere dietro quella strada, dietro quegli sguardi impermeabili, dietro i profili social delle persone. Per me scrivere le canzoni è cercare di chiarire cosa mi serve veramente dalla vita.” 

Un brano che nasconde un intramontabile esigenza di immaginare da parte dell’artista: “L’ho scritta tutta di getto, alle 3.40 di notte, ho ancora il vocale sussurrato dove ho scritto tutto il ritornello, mi mancava qualcuno, eravamo io, la notte e lei, nei miei pensieri - prosegue Barsanti -. Ho preso la macchina, mi sono fermato davanti ad una finestra, era ancora accesa, forse ti annoiavi quella sera o forse avevi voglia di pensare, e la notte è perfetta per stare fermi a pensare, tutto è fermo, tutto è etereo, adatto al silenzio, al romanzo, ed io in quello stato emotivo, ci sguazzo dentro. “Chissà che fai vedo la luce alla finestra”, questa è la chiave di lettura del brano. L’immaginazione, la proiezione del pensiero, la golosa idea del volere sapere, del fantasticare, i famosi film in testa, le seghe mentali. Mi è sempre piaciuto, quando dalla strada vedi una finestra illuminata, cadere nell’immaginazione, nella proiezione della domanda “cosa faranno adesso in quella casa lì? Quelle luci accese, sono un segnale che li qualcuno c’è, che in quella casa c’è vita, ma quale vita, di chi, chi sei, cosa stai facendo, ti manco, rimpiangi qualcosa? Chi non ha rimorsi o rimpianti? E allora dimmeli, raccontameli, sali in macchina, espieremo insieme la solita pena, confidati, condividiamo la solita colpa, “anch’io stanotte di dormire non c’ho voglia, facciamo un giro ho la tua voce sempre in testa”. Invece alla fine la scontro con la realtà: “il dolore nel rivederti è un contraccolpo di fucile al petto, mi prendi in contro tempo, quando non sono pronto, quando fuori dai locali, come estranei, ci becchiamo a far il drilling tra gli sguardi, tra gli altri, a fare finta che basti questo per dimenticarsi, come due spiccioli in una tasca, per scordarsi davvero, piano piano”. 


Il brano sarà inserito nelle prossime #MUSICLANDatHOME in onda su PERISCOPE (per scoprire il prossimo appuntamento torna a trovarci qui oppure sulla pagina Facebook / Instagram / Twitter del conduttore della trasmissione).

Stefano Barsotti

sabato 12 dicembre 2020

MUSICLandNEWS: SINPLUS 'Break the rules'

musiclandnews novità discografiche da tutto il mondo ottobre 2014
I Sinplus, duo rock composto dai fratelli Gabriel e Ivan Broggini, tornano con "It’s Not About Being Good” un EP che riassume l'essenza Rock & New Wave della band e che anticipa il nuovo album, previsto per la primavera del 2021.

L'ultimo singolo "Escape" aveva segnato l'inizio della nuova era della band, e questo EP rappresenta il capitolo successivo. 

Per i due fratelli, questo ultimo anno è stato pieno di riflessioni e domande personali. Hanno cercato di dare una risposta con la loro musica, semplicemente scrivendo ciò che ritenevano giusto, senza prendere in considerazione pregiudizi di genere, tendenze o altri tipi di speculazioni. 



'Break the rules' è un brano che stravolge il suono dell’ascoltatore con i suoi suoni moderni e d’impatto. 

Un brano radiofonico che, proprio per questo motivo, sarà inserito nelle prossime #MUSICLANDatHOME in onda su PERISCOPE (per scoprire il prossimo appuntamento torna a trovarci qui oppure sulla pagina Facebook / Instagram / Twitter del conduttore della trasmissione).

Stefano Barsotti

venerdì 11 dicembre 2020

MUSICLandNEWS: CAPITOLO21 'Che ne sarà'

musiclandnews novità discografiche da tutto il mondo ottobre 2014
Con un ritornello ('...ma che ne sarà di tutte quelle notti spese lì sul divano su di te un primo piano e i nostri sogni si stringevano la mano là"...) che di questo periodo natalizio ne sarà uno dei suoi tormentoni, entra in rotazione radiofonica 'Che ne sarà', il nuovo brano dei CAPITOLO21 già disponibile su tutte le piattaforme di streaming dal 4 dicembre. 

Una canzone che parla di mancanze, di ricordi e flashback del passato, gli stessi che, a volte, rischiano di fare talmente male da lasciare cicatrici indelebili sulla nostra pelle, tracce eterne del loro passaggio.
Il nuovo brano dei CAPITOLO21, parla esattamente di questi squarci del passato, e lo fa con una commistione sonora che rispecchia perfettamente le prospettive future della band per stile e carattere espressivo. 


Spiegano i CAPITOLO21: «Siamo molto felici per l’uscita di questo ultimo pezzo in quanto lo riteniamo il più importante della nostra vita (per ora). Questa canzone ha creato con noi un feeling importante fin dai primissimi momenti, è stato un processo del tutto naturale e sceglierlo come singolo è stato tutt’altro che difficile. “Che ne sarà” è nata senza volerla, nel senso che è frutto di molte sperimentazioni e “fallimenti” che un giorno, in modo del tutto inaspettato, si sono allineati dando vita a questa canzone». 


Il videoclip ufficiale del singolo, diretto da Tommaso Puccioni ed Elia Pepe, è stato girato a Firenze, tra le pareti di un appartamento di Scandicci. Protagonisti della sequenza di immagini sono i componenti della band insieme a Rachele Poddie, al suo esordio davanti alla videocamera.

Il brano sarà inserito nelle prossime #MUSICLANDatHOME in onda su PERISCOPE (per scoprire il prossimo appuntamento torna a trovarci qui oppure sulla pagina Facebook / Instagram / Twitter del conduttore della trasmissione).

Stefano Barsotti

giovedì 10 dicembre 2020

AUTUMN DISCO PROJECT: ascolta la numero 33 andata in onda GIO 12 12 1985

Ultimo appuntamento settimanale e stagionale. Stiamo parlando dell'ultimo appuntamento con la colonna sonora dell'Autunno 1985 ma anche con i nostri 'discorsi strampalati'.

Un sottofondo musicale natalizio creò immediatamente di nuovo l'atmosfera così come durante la puntata precedente.

Le 'cose serie' iniziarono ricordando il numero di telefono della Radio sia per richieste e dediche che per partecipare al concorso '7up' che nel frattempo continuava. 'Non ci sono problem!'

Imitando Boldi, arrivarono i Pet Shop Boys con 'West end girls' in versione disco-mix.

Seguì la TOP10 USA, le tre proposte settimanali firmate DJSTEVEBi ed infine le ultime 10 posizioni anche per la chart UK (anche con i Queen e la loro 'One Vision'): 'Mamma mia quanta roba!'.

Ma non mancarono i saluti a Simona, Elisa, Sabrina e Sara che precedettero la traduzione del refrain del singolo dei Tears For Fears.

Con una battuta (e un bacione) del DJSTEVEBi sull'ultimo brano in programma terminò la colonna sonora dell'Autunno 1985 (avevamo iniziato specificando che i discorsi sarebbero stati 'strampalati' no?!).

E prima di iniziare la colonna sonora dell'inverno, la Winter Disco Prj, pausa natalizia per il DJSTEVEBi interrotta proprio il 25 e 26 di quel mese.
Il giorno di Natale fummo ospitati (in quanto cadde di mercoledì) da 'Spazio Sera' trasmissione condotta e realizzata da Mario Benvenuti, mentre il giorno dopo per festeggiare S.Stefano lo speaker iniziò dalle 12 uno speciale tutto solo soletto.
Ma non è ancora tutto!!!
Perchè, a proposito di 'speciali', Sabato 24 Dicembre 1988 per la precisione, ne realizzammo un altro durante il quale, oltre a della buona 'M'usica, potrete riascoltare anche gli auguri fatti per l'occasione da artisti, cantanti, attori ecc...

Abbiamo recuperato anche queste intere trasmissioni che Vi riproporremo... al momento giusto.

Voi tornateci a trovare ogni giorno anche perchè dal 9 Gennaio i programmi da noi tagliati e cuciti ripartirono regolarmente con la Winter Disco Prj come già ricordato sopra.


Stefano Barsotti

mercoledì 9 dicembre 2020

MUSICLandNEWS: VIOLETTA 'I Never Needed Christmas'

musiclandnews novità discografiche da tutto il mondo ottobre 2014
Dopo il successo internazionale riscosso dalla sua musica, la talentuosa cantautrice VIOLETTA ZIRONI pubblica venerdì 11 dicembre il nuovo singolo “I Never Needed Christmas” (Concerto Records). 

I Never Needed Christmas” si presenta come un brano natalizio malinconico e carico di speranza al tempo stesso, che per sonorità ricorda i grandi classici del genere ma che esprime un significato del Natale originale e perfettamente attuale. 
Con la sua voce incantevole e avvolgente e il suo stile musicale elegante e sofisticato, VIOLETTA si fa portavoce di un pensiero che, mai come quest’anno, accomuna tutti noi. 


Non ho mai avuto così bisogno del Natale come in questo momento” canta la giovane artista, rivelando un’amara verità a cui l’ascoltatore, cullato dalla dolce melodia che accompagna le parole, si sente inevitabilmente legato. 
La cantautrice esprime la necessità di lasciarsi alle spalle i brutti ricordi del passato e di circondarsi della magia che solo il periodo più suggestivo dell’anno è capace di creare, per vivere un Natale diverso dal solito ma non per questo meno caloroso, in cui si ha l’occasione di riscoprire il reale valore di tutto. 

La pubblicazione di “I Never Needed Christmas” giunge a distanza di pochi giorni dall’uscita del film “L'incredibile storia dell'Isola delle Rose”, disponibile da mercoledì 09 dicembre su Netflix, in cui VIOLETTA ZIRONI interpreta il ruolo di Franca, una delle protagoniste. 
La cantante dà quindi ulteriore prova di ecletticità e versatilità, capace di cimentarsi in ambiti diversi, da quello cinematografico a quello musicale, e di risultare perfettamente a fuoco sia nel ruolo di attrice che di cantautrice, dimostrando così di essere un’artista a 360°.

Il brano sarà inserito nelle prossime #MUSICLANDatHOME in onda su PERISCOPE (per scoprire il prossimo appuntamento torna a trovarci qui oppure sulla pagina Facebook / Instagram / Twitter del conduttore della trasmissione).

Stefano Barsotti

martedì 8 dicembre 2020

AUTUMN DISCO PROJECT: ascolta la numero 32 andata in onda MA 10 12 1985

Penultimo appuntamento non solo settimanale, ma anche stagionale. Con la prossima A.D.P. la colonna sonora dell'autunno 1985 lasciò il posto a quella invernale preceduta da quella natalizia.

Infatti la trasmissione iniziò con un brano natalizio sul quale arrivarono già gli auguri del DJSTEVEBi (caricatissimo).

Troppo presto? Chissà! Sicuramente dopo quelli che arrivano in questi ultimi anni del secondo decennio del nuovo secolo.

Saluti 'a tutto il giro dell'Omega' sintonizzato sulle frequenze di Radio Antenna Centro Città.

Due brani davvero belli affidati a voci femminili e maschili precedettero le news musicali ed un momento dedicato a mixes realizzati in diretta da un DJSTEVEBi, come già anticipato, davvero caricatissimo quella sera.

A seguire il secondo ascolto settimanale delle nostre tre proposte al quale seguirono degli auguri speciali che arrivarono fino in Venezuela con un messaggio davvero simpatico: "Se l'amicizia si misurasse in briciole allora mi state simpatiche un panino!" e con una canzone davvero incredibile: 'Forever' firmata Kenny Loggins. Anch'essa da riascoltare assolutamente.

UK TOP 30 e le posizioni dalla 20 alla 11: tra queste anche Gleen Frey con 'You Belong To The City' che riascoltammo (e riascoltiamo) davvero con immenso piacere.

In chiusura la dolcezza di Sade Adu che in quel periodo scalava le charts con i suoi 'Sweetest Tabù' ai quali seguì il nostro consueto saluto finale: "Aloa!".



Stefano Barsotti

lunedì 7 dicembre 2020

AUTUMN DISCO PROJECT: ascolta la numero 31 andata in onda LU 09 12 1985

E' sempre un piacere riascoltarla: stiamo parlando della ballata firmata dai Century che con 'Lover Why' iniziarono anche questo primo appuntamento settimanale con la colonna sonora dell'autunno 1985 (next week in promozione?! Chissà, vedremo, anzi, ascolteremo!).

'Aloa a tutti Voi boys and girls sintonizzati sugli 88.8 di Radio Antenna Centro Città, una delle 100 più forti d'Italia' disse un DJ che si defìnì 'questa sera un pò deconcentrato' (o innamorato, precisiamo oggi)

Non mancarono i saluti dello speaker, questa volta indirizzati ad un boy (Andrea M.) prima di una news firmata dai TXT che provarono (senza riuscirci) a bissare il successo ottenuto con il singolo precedente 'Girls Got A Brand New Toy'.

Una cosa molto divertente si verificò in quel periodo (ma solo in quello?) ... riascoltiamola!
Così come le nostre tre TIR promotional week (oggi chiamate 'Tormento' mensile) settimanali nel loro primo giorno di promozione.
E non avevamo dubbi, almeno sulle prime due: Eight Wonder 'Stay with Me' e i Double con 'The Captain of her Heart'. E come terza ed ultima arrivò il nuovo di Sheena Easton con 'Do It For Love'.


Stefano Barsotti

venerdì 4 dicembre 2020

MUSICLandNEWS: FEBO 'Hai Loviù'

musiclandnews novità discografiche da tutto il mondo ottobre 2014
Febo chiude il 2020 con tre importanti uscite: 
il 20 novembre il featuring con Fabrizio Moro nel brano “L’Illusione (sempre w l’amore)”, contenuto nella raccolta del cantautore romano “Canzoni d’amore nascoste”. All’interno, uno degli inediti “Voglio stare con te”, porta ancora una volta la firma di Moro e Febo. 

Oggi (4 dicembre) è la volta del nuovo singolo di Febo dal titolo “Hai Loviù” estratto dal nuovo album in uscita l’8 gennaio 2021. 

Questa canzone è esattamente il racconto che mi ha fatto un amico, durante una cena - racconta FEBO -. Racconta l’instabilità affettiva dell’uomo, prima presissimo da una donna, poi assalito dai dubbi. Nella frase ‘Ti prego dimmi che mi ami…’ c’è questo slancio enorme di amore, una richiesta di certezze sul sentimento, per poi arrivare alle insicurezze: ‘vuoi la casa al mare, mi vuoi sposare, ma lascia stare!’” 

Febo è un cantautore, musicista e produttore contemporaneo, scoperto da Eros Ramazzotti grazie ai social. Con lui produce l'album 'Febo', da cui estrae il primo singolo "Dov'è la terra promessa", che entra da subito ai primi posti dei passaggi radiofonici. 
Da quel momento, Febo inizia un'intensa attività live e collabora con artisti come Eros,Ermal Meta, Tommaso Zanello (Piotta) e Fabrizio Moro. 

È coautore del brano "Non mi avete fatto niente", interpretato da Ermal Meta e Fabrizio Moro, vincitore del Festival di Sanremo 2018 e classificatosi quinto all'Eurovision Song 
Contest.

 

Il brano sarà inserito nelle prossime #MUSICLANDatHOME in onda su PERISCOPE (per scoprire il prossimo appuntamento torna a trovarci qui oppure sulla pagina Facebook / Instagram / Twitter del conduttore della trasmissione).

Stefano Barsotti

giovedì 3 dicembre 2020

AUTUMN DISCO PROJECT: ascolta la numero 0 andata in onda LU 23 09 1985



03 Dicembre 2020 
Non potendo pubblicare anche la trasmissione che andò in onda qs Giovedì di 35 years ago (così come quella che leggete del titolo, cioè, la numero 0), cogliamo l'occasione per riproporvi la pagina che anni fà pubblicammo per presentare le 3 anteprime alla colonna sonora dell'Autunno 1985 che andarono in onda il 16, 17 e 19 Settembre dell'anno appena ricordato. Buon (ri)ascolto!

---

E purtroppo dobbiamo segnalarVi la prima trasmissione che non siamo riusciti a rintracciare tra le tantissime registrazioni realizzate a suo tempo.



Cogliamo così l'occasione per ricordarVi ed invitarVi a visitare la pagina riepilogo, quella che everyweek sarà aggiornata con l'inserimento dei collegamenti alle ultime Autumn DiscoPrj pubblicate: quella che oggi Vi permetterà di riascoltare le prime 3 Autumn Disco Project (la -3, la -2 e la -1) finora 'andate in onda' sul web.

Le abbiamo inserite anche direttamente all'interno di questa pagina dedicata alla 'numero 0' (sopra trovate la numero -3, sotto le altre due pubblicate last week)...


Ci fa piacere fare un primo veloce bilancio che ci permette di vedere e capire l'interesse relativo a questa opportunità regalata dalla Time Machine che sembra essere davvero alto.

Stay tuned che le sorprese non finiscono qui! Anzi!
E come Vi diciamo ogni volta, se c'è qualche ricordo, sensazione particolare o se semplicemente volete scriverci un commento su questa ennesima avventura nel passato, inviatecelo qui e, con il Vs permesso, lo inseriremo all'interno dei nostri articoli.



Stefano Barsotti

mercoledì 2 dicembre 2020

MUSICLandNEWS: MATTEO FAUSTINI 'La bocca del cuore'

musiclandnews novità discografiche da tutto il mondo ottobre 2014
Da venerdì 4 dicembre sarà in radio “La bocca del cuore”, il nuovo singolo del cantautore Matteo Faustini, estratto dall’album di esordio “Figli delle favole” (Dischi dei Sognatori, distribuito da Warner Music Italia). 

La bocca del cuore”, scritto interamente da Matteo, è un brano che racconta la fine di un’intensa storia d’amore, un ultimo addio alla persona profondamente amata che ha lasciato un’impronta digitale nella vita e nel cuore del cantautore. 

«Il perdono è difficile da ottenere, ma ancora più difficile da dare. È molto più facile aggrapparsi al rancore – dichiara il cantautore bresciano – In questo brano parlo di amore, quello vero, quello che perdona. Ci siamo amati e poi lasciati, ma sono enormemente grato di quello che ho avuto e non lo rinnego, di quello che ho imparato e non lo dimentico, di come sono migliorato grazie all'amore e al dolore che ne è derivato. Non c'è più rabbia, non c'è più gelosia, solo una malinconica accettazione. Quella persona è in una stanza del mio cuore, chiusa a chiave, ma è lì, e scelgo di onorare ciò che ho avuto e di non dimenticarlo, perché fa parte di me». 

Figli delle Favole” è un concept album incentrato sul mondo delle favole e sugli insegnamenti che possiamo trarre da esse.

Prodotto da Enrico “Kikko” Palmosi e Mario Natale, il disco affronta, con l’utilizzo di metafore e giochi di parole,temi importanti come il bullismo, razzismo, omofobia e celebra l’amore nelle sue molteplici forme. 
L’album contiene inoltre i singoli “Nel Bene e Nel Male” (scritto dallo stesso Matteo insieme a Marco Rettani), in gara al 70° Festival di Sanremo nella categoria “Nuove Proposte” e vincitore del “Premio Lunezia per Sanremo” per il suo valore musicale e letterario, “Vorrei (La Rabbia Soffice)” (che tutti ricordiamo come nostro Tormento nel 1^ lockdown nello scorso Aprile)  e “Il Cuore Incassa Forte”. 


Il brano sarà inserito nelle prossime #MUSICLANDatHOME in onda su PERISCOPE (per scoprire il prossimo appuntamento torna a trovarci qui oppure sulla pagina Facebook / Instagram / Twitter del conduttore della trasmissione).

Stefano Barsotti

martedì 1 dicembre 2020

AUTUMN DISCO PROJECT: ascolta la numero 30 andata in onda MA 03 12 1985

Meno 4 all'inverno. Il numero di puntate di Autumn Disco Prj che ci dividevano dall'inizio della Winter DP 1985-1986.

La number 30 iniziò insieme a Riccardo e ai Double presentata proprio nelle ultime colonne sonore dell'autunno 1985. A dimostrazione che anche questo brano ci colpì il giusto per permetterci prima di passarlo ancora e poi, lo scopriremo next week, anche come nostra proposta settimanale.

Non contento di aver scoperto e lanciato 'Saving all my love for u' e 'All at once', il DJSTEVEBi ci provò ancora una volta con 'How will i know' e ci sembra che il tempo poi ci abbia dato ragione once again, dando una risposta a quel titolo; è bastato aspettare per saperlo, no?

Bella la frase che ricordava il numero di telefono 'prefissato dallo 0583 che tanto stasera non serve' (ricordate i problemi alla frequenza principale 88.8 che 'sparava' il segnale fuori Lucca!? e che, a quanto pare, non furono ancora risolti e, ripetiamo, lo streaming non c'era) che precedette le news discografiche (lette).

A seguire scoprimmo un potenziale plagio "ecco cosa si riesce a fare in Italia": la song era intitolata 'Call Me Baby' firmata Jay Rolandi e molto simile ('similissima') per non dire uguale a quella che l'anno precedente ottenne davvero un grande successo firmata dagli Wham ('Last XMas'). Ci ritrovammo però anche un'altra somiglianza rispetto ad un altro 45gg che venne prodotto in quel periodo...

Essendo questo l'appuntamento centrale della week, andarono in onda le tre proposte settimanali firmate dal DJSTEVEBi presentate per la prima volta nella n.29 andata in onda 'ieri' lunedì 2 dicembre 1985.

Viene davvero da pensare che fosse facile scegliere le news vista l'alta qualità di quest'ultime come quella, ad es., che seguì, firmata dai Survivor, 'Burnin' Heart' (dalla colonna sonora del film 'Rocky 4'). Il successo successivamente (scusate il gioco di parole) ottenuto da this song parla da solo.

Come ogni Martedì arrivo anche la classifica UK dalla 20 alla 11: ancora una volta tutti brani da riascoltare ed in particolare quello che la concluse proposto da un gruppo composto da 1 girl e 5 boys. In arte si facevano chiamare Eight Wonder; iniziarono a 33 (giri) mentre quello da suonare fu un 45, proprio quello che anticipò il loro album di esordio.

La trasmissione, invece, si concluse con una selezione mixata live dal DJSTEVEBi davvero alla grande considerando che avevamo a disposizione piatti e 45 giri, quindi impossibile fare di più.



Stefano Barsotti

lunedì 30 novembre 2020

AUTUMN DISCO PROJECT: ascolta la numero 29 andata in onda LU 02 12 1985

Si avvicinava l'inverno e con la numero 29 entrammo direttamente nell'ultimo mese dell'anno così come accade anche oggi a 35 anni di distanza.

I Vitamin Z con 'Everytime I See U' aprirono una trasmissione 'riservata al solo pubblico di Lucca perchè l'88.8 ha deciso di andarsene in vacanza': la frequenza principale evidentemente non funzionava (in ogni caso, per gli amici fuori Lucca non ci fu lo streaming ma ci furono le repliche).

Prodotta da Nile Rodger arrivò la nuova di Sheena Easton che con 'Do It for Love' 'metteva l'argento vivo addosso'.

Altra scoperta musicale azzecatissima: questa fu la prima presentazione (da riascoltare, molto dettagliata) dei Double con 'The Captain of her Heart' e quel pianoforte incredibile.

Seguirono altre news e, dato che questo fu un primo appuntamento settimanale, anche le tre nostre nuove proposte firmate Wham ('uelà ragazzine ... se la canzone per il Natale 1984 è stata Last Christmas, quella per questo è...' insomma provarono a bissare il successo incredibile dell'anno precedente), Century ed infine CC Catch con 'I Can't Lose My Heart Tonight' (entrambe presentate la week precedente) assolutamente da riascoltare.

La UK TOP 30 arrivò subito dopo una dedica abbinata ad un grossissimo smack indirizzato a chi... in quel momento se lo meritava. Come N.E. presentammo l'ultimo 45gg per Paul Hardcastle (quello di '19' ... do u remember?!) che a quanto pare lo realizzò 'Just for Money'.

Ma l'ultima news fu davvero storica: ricordate l'esordio da cantante per la signorina Patsy Kensit con 'Stay With Me' all'interno degli Eight Wonder, nome del gruppo tradotto da... da brivido! (Perchè?! ri-ascoltate!) Un brano che molto probabilmente risentiremo next week tra le tre proposte firmate DJSTEVEBi e T.I.R..

Aloa!




Stefano Barsotti

domenica 29 novembre 2020

MUSICLandNEWS: ROBY FACCHINETTI 'Invisibili'

musiclandnews novità discografiche da tutto il mondo ottobre 2014
Sarà in rotazione radiofonica dal 1 dicembre 'Invisibili' secondo singolo dell’ultimo album di Roby Facchinetti 'Inseguendo la mia musica', distribuito da Believe Digital, uscito lo scorso 25 settembre. 

Il brano è firmato da Roby Facchinetti e Stefano D’Orazio, uno degli ultimi scritti, dove traspare tutta la sua sensibilità, un testo generoso per mettere in luce una tematica sociale, quella degli anziani, spesso dimenticati. 

È il racconto della vita di un marito e una moglie che vivono in solitudine “nessuno sa di voi, vivete piano per non sbagliare appesi ai vostri respiri”, c’è solitudine nelle loro vite ma sono protetti dal loro amore che resiste al tempo e si basta: “il battito di un cuore non ha età”. 


Nel video, realizzato da Gaetano Morbioli, Roby Facchinetti veste gli insoliti panni di artista di strada, insieme al chitarrista Michele Quaini nello splendido scenario della villa e del parco Sigurtà a Valeggio sul Mincio. I due diventano spettatori dei gesti di affetto e dolcezza che gli anziani ancora si scambiano, segno di un amore che, seppure vissuto nella semplicità, ha reso la loro vita come la realizzazione di un bellissimo sogno.

'Invisibili' è contenuto in un progetto discografico composto da due CD live del tour 2019 e un CD intitolato 'Rinascerò, rinascerai' che include anche l’omonimo successo uscito il 27 marzo durante il lockdown
'Inseguendo la mia musica' è disponibile anche nella speciale confezione a tiratura limitata di quattro vinili tre con il live e uno con gli inediti. 

Ancora oggi tutti i proventi di 'Rinascerò, rinascerai' sono a favore dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo per l’emergenza Covid. E’ possibile inoltre contribuire con delle donazioni attraverso il seguente conto corrente: 
IBAN IT52Z0569611100000012000X95 
BIC: POSOIT22 (se richiesto) 
indicando possibilmente nome, cognome e codice fiscale del benefattore.

Il brano sarà inserito nelle prossime #MUSICLANDatHOME in onda su PERISCOPE (per scoprire il prossimo appuntamento torna a trovarci qui oppure sulla pagina Facebook / Instagram / Twitter del conduttore della trasmissione).

Stefano Barsotti

sabato 28 novembre 2020

MUSICLandNEWS: CEKY VICINY X FARRUKO 'Te Recordare'

musiclandnews novità discografiche da tutto il mondo ottobre 2014
La MusiclandNews ha il piacere di presentarVi il nuovo singolo di Ceky Viciny, autentica star del Dembow di origini Dominicane, questa volta con il featuring di Farruko, superstar internazionale nato a Porto Rico e che ha gia collaborato con vincitori di Emmy awards come J Balvin, Nicky Jam e Shaggy e che vanta oltre 30 milioni di ascoltatori mensili su spotify e ha totalizzato 850 milioni di streaming sommando solo i suoi 5 successi principali! 

 

"Te Recordare" è scritta sulle note di "Every Breath You Take" dei Police ed è stata approvata direttamente da Sting.

Il brano sarà inserito nelle prossime #MUSICLANDatHOME in onda su PERISCOPE (per scoprire il prossimo appuntamento torna a trovarci qui oppure sulla pagina Facebook / Instagram / Twitter del conduttore della trasmissione).

Stefano Barsotti

venerdì 27 novembre 2020

MUSICLandNEWS: PAOLO PALUMBO ft Achille Lauro 'Quella notte non cadrà'

musiclandnews novità discografiche da tutto il mondo ottobre 2014
Da oggi in radio e sulle piattaforme digitali il nuovo singolo di Paolo Palumbo “Quella notte non cadrà” feat. Achille Lauro che anticipa un album ricco di collaborazioni in uscita nel 2021. 

Dopo aver commosso l’Italia dal palco del Festival di Sanremo 2020 con il brano “Io sono Paolo” e la sua battaglia contro la SLA, Paolo Palumbo torna con un brano forte, onirico e poetico, un incontro artistico tra due mondi apparentemente lontanissimi che insieme cantano la bellezza della vita, e di quanto sia importante apprezzarne ogni singolo istante, soprattutto nei momenti più difficili, e non mollare mai. 
Perché non è ciò che ci accade nella vita a fare la differenza, ma come reagiamo. 


Quella notte non cadrà” - testo di Paolo e Achille Lauro, musica e produzione di Enrico Melozzi – è un brano a cui Paolo tiene molto anche perché per la prima volta, grazie all’incredibile lavoro di Enrico Melozzi, torna a cantare con la sua voce. Sintetizzando vecchi audio, Enrico è riuscito a creare un sistema che permette a tutti gli effetti a Paolo di cantare con una voce certamente artificiale, ma molto fedele all’originale. 

Il coro che irrompe nel brano con una “oooh” di stupore è quello delle voci bianche “Eleonora D’Arborea” di Oristano, un omaggio alla Sardegna; mentre tutte le voci di “rinforzo” sono state cantate dal Maestro Melozzi.


Il brano sarà inserito nelle prossime #MUSICLANDatHOME in onda su PERISCOPE (per scoprire il prossimo appuntamento torna a trovarci qui oppure sulla pagina Facebook / Instagram / Twitter del conduttore della trasmissione).

Stefano Barsotti